Bcc Marche: premio di risultato

Su richiesta della Federazione Marche BCC si è tenuto il 26.11 un incontro informale volto ad esplorare la possibilità di corrispondere il Premio di Risultato entro il 31.12 p.v.
Com’era emerso chiaramente già nel corso del precedente incontro, controparte intenderebbe operare un “risparmio” sul Premio di Risultato.
Abbiamo eccepito ai nostri interlocutori come la natura del Premio sia, per sua definizione, tale da non gravare MAI sui conti economici delle rispettive Bcc, in quanto il diritto al “Premio” matura solo se ed in quanto ogni Bcc risulta aver preventivamente conseguito un “risultato”.
Da parte nostra abbiamo invitato inoltre controparte a riflettere sull’opportunità, prima che sul dovere etico/morale, che qualsiasi richiesta, avente ad oggetto un richiamo alla “responsabilità” da parte dei Dipendenti, debba essere accompagnata, necessariamente, da una contestuale e più che proporzionale presa di responsabilità
– da parte di “quei” particolari dipendenti che, pur non destinatari di CCNL e CIR, usufruiscono di retribuzioni “1 a 5” (dirigenti) collegate al Premio di Risultato, e
– da parte di “quegli altri” soggetti che, pur avendo un’altra occupazione principale, percepiscono dalla Bcc “gettoni” e trattamenti indennitari vari, quali polizze assicurative, rimborsi chilometrici, etc. (amministratori e sindaci).
Le parti si sono date appuntamento ai primi del mese di dicembre allorché ci verrà o meno confermato il recepimento di parte datoriale dell’impostazione da noi fortemente richiesta e sinceramente auspicata.
28.11.2013
Dircredito-Fiba/CISL-Fisac/CGIL-UGL-UILCA
Segreterie Regionali
scarica comunicato