Banca d’Italia pubblica “Diffusione e prospettive della contrattazione aziendale in Italia”

By: Claudio Fasetti – All Rights Reserved

Il lavoro fornisce una rassegna dei principali interventi, definiti dalle parti sociali o di iniziativa governativa, che hanno cercato di favorire il decentramento degli assetti contrattuali negli ultimi anni. Sono state introdotte numerose innovazioni che non hanno tuttavia mutato gli assetti fondamentali e l’equilibrio tra i diversi livelli della contrattazione collettiva. Le evidenze disponibili indicano che la contrattazione integrativa si è associata a pratiche manageriali innovative, ma che una quota significativa delle imprese sarebbe disposta a siglare accordi che prevedono incrementi retributivi o garanzie occupazionali a fronte di maggiore flessibilità nell’utilizzo della manodopera. Le incertezze sul piano normativo e negoziale possono rendere meno agevole la stipula di tali intese. Introduzione di Francesco D’Amuri e Cristina Giorgiantonio.

Scarica la pubblicazione – QEF_221