E il PDR?

In questi giorni sono stati firmati alcuni accordi per il PDR nelle diverse Federazioni regionali:

– in Lombardia con un premio medio di 1.450 Euro,

– in Piemonte/V.d’Aosta/Liguria con un premio medio di 2.618 Euro,

– in Sicilia con un premio di 2.062 Euro.

Sono in arrivo a breve altri accordi (Campania, Marche, ecc.ecc.) che completeranno il quadro nazionale.

Tutti questi accordi sottoscritti senza alcuna contropartita.

Senza voler fare polemica con chi ha firmato l’accordo del 10 luglio scorso (dove a fronte di importanti concessioni alla Federazione è stato erogato il 50% del PDR – poco più di mille euro medi) noi ribadiamo semplicemente la richiesta fatta nel giugno scorso e ribadita alcune settimane fa alla Federazione di convocarci per le verifiche contrattualmente previste; verifiche che possano portare al pagamento dell’intero importo del PDR nelle Casse Rurali e negli enti collegati del Trentino come pacificamente sta avvenendo nel resto del territorio nazionale.

Non sempre quello che facciamo in Trentino è migliore, non sempre è utile e vantaggioso “distinguersi”; in questo caso sarebbe stato opportuno (ed è opportuno) attendere, assieme alle altre Regioni, il giusto momento per poter ottenere, tutti assieme, quanto spetta ai colleghi ed alle colleghe.

Alla Federazione ora il compito di convocarci e di procedere con il pagamento del PDR.

FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA

 

comunicato