Banca Rimini Valmarecchia: Ipotesi di Accordo

Nel tardo pomeriggio di Venerdì di 9 ottobre è stata siglata l’ipotesi di accordo riguardante le ricadute sui lavoratori derivanti dalla fusione fra banca di Rimini e BCC Valmarecchia.

 

Il piano industriale prevedeva 24 esuberi e una nuova organizzazione della rete commerciale basata sulle macro filiali.

 

La trattativa ha consentito la salvaguardia dei posti di lavoro attraverso l’utilizzo di strumenti contrattuali, a partire dal fondo esuberi, incentivazione all’esodo ed utilizzo pieno del part time.

 

Nel caso in cui tutti i lavoratori aventi i requisiti per l’accesso al fondo esuberi aderissero alla proposta, l’azienda, nel corso del piano industriale, assumerà a tempo indeterminato quattro lavoratori individuati fra coloro che hanno svolto periodi a tempo determinato nelle due aziende.

 

L’accordo prevede anche:

  • sostegno alla mobilità in caso di trasferimento per la durata del piano industriale;
  • estensione della polizza Kasko extraprofessionale e professionale;
  • armonizzazione delle condizioni bancarie e dell’orario lavorativo;
  • riconoscimento degli inquadramenti già maturati in base alle previsioni contrattuali;
  • sviluppo della professionalità attraverso formazione finanziata.

 

Le due aziende erogheranno, entro la fine dell’anno, un importo pari a 1.000 euro da destinare al fondo pensione o a scelta del lavoratore, 700 euro lordi in busta paga.

L’erogazione non riguarderà i dipendenti interessati dal piano di esodo.

 

Durante la trattativa le aziende hanno comunicato che non daranno corso al modello organizzativo della macro filiale, mantenendo l’attuale struttura di rete.

 

Infine il passaggio dei lavoratori avverrà attraverso l’articolo 2112 del codice civile, mantenendo tutte le condizioni economiche, contrattuali e la normativa giuridica ante Jobs Act.

 

A breve vi invieremo il testo integrale dell’ipotesi d’accordo e vi comunicheremo la data dell’assemblea congiunta dei lavoratori delle due aziende, dove l’intesa verrà presentata e sottoposta a votazione.

 

Bologna 09 ottobre 2015

 

Le rappresentanze sindacali aziendali

BCC Valmarecchia e Banca di Rimini

 

Coordinamenti regionali BCC

Emilia Romagna

Banca di Rimini Valmarecchia ipotesi d’accordo