Gruppo Banco BPM: il nuovo numero di “Lavori in Corso”

Giovedì 1 giugno, incontro con l’Azienda. Questi in sintesi gli argomenti affrontati:

Conciliazioni.
L’accesso al Fondo si Solidarietà è subordinato alla sottoscrizione da parte dei colleghi coinvolti dal cosiddetto Verbale di Conciliazione. Sono state fissate le date utili: 20 e 29 giugno a Milano e 28 giugno a Roma. Si sta ricercando una adeguata soluzione logistica per i 35 colleghi in servizio in Sicilia, per non far sobbarcar loro pesanti trasferte.

Banca Akros.
Nell’ambito del Piano strategico 2016-2019, è prevista la concentrazione in questa società di tutte le attività di investment banking, con il passaggio di attività e di lavoratori da altre aziende del Gruppo verso Banca Akros e viceversa. Alla luce di tutto ciò, Azienda propone, dal 1 luglio prossimo, l’applicazione del CCNL del Credito a tutti i lavoratori di Banca Akros (91 Impiegati, 126 Quadri ed alcuni Dirigenti – quest’ultimo dato non è stato fornito), cui attualmente viene applicato il CCNL per i dipendenti del terziario: commercio, distribuzione e servizi, ossia il contratto Confcommercio. Le differenze tra i due contratti, è intuibile, sono numerose: retribuzione, orario di lavoro (39 ore settimanali contro le 37,5 del Credito), inquadramenti, meccanismo di recupero orario ROL (la nostra Banca ore), le giornate di festività soppressa, etc. Il passaggio è comunque previsto e normato dal nostro CCNL. All’incontro erano presenti anche rappresentanti delle sigle sindacali presenti in Banca Akros, Filcams per la CGIL. Al termine dell’illustrazione Azienda ha consegnato una bozza di accordo con le sue proposte, che sarà oggetto di accurata valutazione da parte delle OO.SS.

Banca Aletti.
In previsione del passaggio a Banca Aletti di tutti i clienti Private del Gruppo, viene istituita una task force temporanea di 15 persone per la gestione della contrattualistica da far sottoscrivere ai clienti.

Migrazione Informatica.
Dal 4 al 9 luglio le filiali della rete BPM saranno coinvolte in una prova (Warm-up) di funzionamento in vista della migrazione informatica prevista per il 23 luglio. Questo test vedrà coinvolte una parte delle filiali nei pomeriggi dal 4 al 7 luglio (prevista la chiusura pomeridiana per il pubblico) e una parte tra la mattina o il pomeriggio di sabato 8 o di domenica 9. L’impegno previsto è di circa due ore e dovrebbe coinvolgere circa la metà dei colleghi delle filiali interessate.

Assunzioni.
Ritenendo ormai conclusa la fase degli assessment, le OO.SS. hanno richiesto di discutere nel corso del prossimo incontro utile questa materia, che si sta trascinando da settimane e di cui è stata avanzata una proposta di soluzione complessiva. Come è stato scritto nel comunicato unitario del 30 maggio scorso, la pazienza si sta esaurendo.

Impegni di alcune sigle impongono un momentaneo fermo delle trattative. La prossima convocazione è quindi prevista intorno alla fine della seconda settimana di giugno, in data ancora da confermare. Come di consueto vi terremo informati.

Fisac-CGIL Gruppo Banco BPM

– scarica il documento allegato