Giovedì 13 luglio, a Bruxelles, presso l’EESC-Rue Belliard 99-Sala J. Delors 62, a dieci anni dalla scomparsa di Bruno Trentin, il Comitato Economico Sociale Europeo e la Cgil Nazionale hanno organizzato un’iniziativa per ricordare uno dei testimoni più autorevoli dei cambiamenti sociali ed economici in Italia e in Europa.

Nella mattinata, dopo una rievocazione storica della figura di Bruno Trentin, si sono susseguiti gli interventi di Ugo Bullmann, parlamentare europeo, Pierre Héritier, Laboratorie Lasaire, Luca Visentini, Segretario Generale CES e Susanna Camusso, Segretario Generale Cgil.

La sessione pomeridiana dedicata al tema: “Dalla fine delle vecchie certezze al cambiamento del lavoro e delle relazioni industriali” è stata introdotta dalla comunicazione di Anna Byhovskaya, political adviser TUAC/OCDE.

A seguire la tavola rotonda a cui hanno partecipato: Gabriele Bischoff, presidente gruppo lavoratori CESE, Jacek Krawczyk, presidente gruppo imprenditori CESE, Catelijne Muller, consigliera EESC, Rudy De Leeuw, presidente FGTB Belgio, Ignacio Fernàndez Toxo, ex Segrerario Generale CCOO Spagna, Susanna Camusso, Segretario Generale della Cgil.

Per la Fisac hanno partecipato Cristiano Hoffmann, responsabile Dipartimento Comunicazione e Nicola Cicala, membro di ISRF LAB.