CRONACHE IMPERIALI

«Di alcune province [Augusto] cambiò condizione, e visitò spesso la maggior parte sia delle une sia delle altre. Certe città, per altro federate, ma che la dissolutezza stava mandando in rovina, furono private della loro libertà, altre, sotto il peso dei debiti, furono aiutate, altre ancora, distrutte dal terremoto, furono aiutate nella ricostruzione, e quelle che avevano dei meriti nei confronti del popolo romano, gli venne donato il diritto di cittadinanza o quello dei Latini. E non mi sembra che una sola provincia non sia stata dallo stesso visitata, ad eccezione dell’Africa e della Sardegna.» (Svetonio, Augustus, 47.)

Archiviate le vacanze estive, sono ricominciate le visite dei Consoli alle province, vicine e remote, dell’Impero Bankitalia.

Primo obiettivo: rassicurare i sudditi.
 
Continua a leggere l’articolo