Veneto: Libri contro Fucili onlus, dopo la Fisac prosegue l’impegno sociale.

2018-01-11-PHOTO-00000087 (1)

Nel giugno del 2017 la Fisac/CGIL del Veneto, con il post che di seguito ri-pubblichiamo, manifestava il proprio sostegno all’attività di un compagno/collega/amico che non ha smesso, una volta in pensione, di darsi al prossimo. Cesare Pace (nomen omen…) ci invia le testimonianze fotografiche del pranzo di Natale organizzato da Libri contro Fucili onlus per 1000 poveri nel Burundi.

Un grande abbraccio a Cesare.

”  L’impegno civile spesso non termina quando si cessa l’attività nella CGIL.

Questa è stata la scelta Cesare Pace, bancario, alle spalle anni di militanza nella nostra Organizzazione, che ha deciso di donarsi al prossimo dal momento in cui è andato in pensione e che abbiamo incontrato dopo anni come ospite al direttivo regionale del 26 giugno. Cesare ha fondato LIBRI contro FUCILI e così la presenta:

“Libri Contro Fucili è un’Associazione che ha a cuore l’istruzione.

Perché siamo convinti che l’istruzione giovi alla salute.
Non solo del corpo.
Istruzione vuol anche dire comprensione delle ragioni altrui.

Comprendere!  Non tollerare…
È un seme che necessita di molto tempo per crescere,
ma i cui frutti sono destinati a rimanere per sempre.

Più volte abbiamo chiesto a chi opera per gli altri nei Paesi più poveri:
se hai un dollaro lo spendi per comprare una medicina o per comperare un libro?
Un libro ci hanno sempre risposto.

L’istruzione è un’ottima vaccinazione per difendere la salute
ma è indispensabile per difendere la Pace.”

Ma non si tratta di sole chiacchiere, l’impegno si è concretizzato negli anni, tra le altre cose, con la costruzione di varie scuole nei paesi più poveri e in difficoltà del pianeta, dal Burundi all’Ecuador al Nepal. Queste scuole non sono come le immmaginiamo noi, sono costituite da una semplice aula ma è un’aula che istruisce intere generazioni. LIBRI contro FUCILI, inoltre, rende conto di ogni centesimo speso a conferma della sua grande serietà e i suoi componenti tra cui Cesare, girano il mondo, tutto a proprie spese senza utilizzare un solo centesimo delle donazioni ricevute per verificare che i soldi vengano utilizzati correttamente.

Per tutto questo e per molti altri motivi la Fisac del Veneto sostiene LIBRI contro FUCILI. “