L’Angolo Rosso: governo nuovo, problemi vecchi