Lazio – Unicredit – Filiale operativa corporate……non ci siamo

Unicredit_Group

agg. 14/06/2018

FILIALE OPERATIVA CORPORATE…NON CI SIAMO

Siamo di fronte all’ ennesima riorganizzazione aziendale che sta per partire facendo facilmente prevedere un avvio quanto mai problematico e carico di incertezze per le lavoratrici e i lavoratori coinvolti . Quello che appare grave è la lontananza da quanto detto ai colleghi in fase di reclutamento e quanto si cerca di applicare nella realtà, minando quel clima di fiducia che dovrebbe esserci tra azienda e lavoratore, fondamentale per garantire un buon servizi o alla clientela. Era stato garantito il rispetto degli orari, comprese le flessibilità individuali, una f ormazione adeguata (era stato detto di almeno tre mesi!) e presentato il tutto come una prospettiva di crescita lavorativa.

Oggi, a pochi giorni dalla partenza fissata per il 18 giugno, si comunica anche a i colleghi in distacco, ufficialmente un orario di lavoro che non tiene conto delle flessibilità , senza che nessuno sia stato preventivamente intrattenuto e senza spiegare perché quanto assicurato non possa essere confermato e sen za tenere conto che a Roma esiste un accordo di piazza che fissa l ’ intervallo in 40 minuti!

La formazione è a dir poco carente, i mesi previsti si sono trasformati in 2 giorni di aula (parliamo di operazioni su clientela corporate) e con tre settimane di permanen za nell’ ufficio sei considerato abbastanza “anziano” da affiancare i nuovi arrivati. Il software destinato alla gestione dell’ operatività si sta profilando come una sorta di call center, con tanto di monitoraggio dei vari stati . A tutto questo, si aggiu nge la mancanza di una certezza normativa e già ora agli operatori che chiedono inevitabilmente un aiuto, viene risposto “ vedi su unicontact “.

Aggiungiamo, inoltre, che un cambio dei responsabili a 6 giorni dall’ avvio e senza che i colleghi ne fossero messi a conoscenza non aiuta ad avere fiducia nella capacità organizzativa di questa azienda.

Ultimo, ma non meno grave, è il disagio ambientale dovuto alla logistica. I colleghi sono stati ubicati all’ ultimo piano dello stabile di L argo A nzani dove il loca le vanta già in questi giorni non torridi una temperatura tropicale, oltretutto sono state aggiunte ulteriori scrivanie che invadono parzialmente i corridoi per garantire un posto ai continui ingressi in questa struttura contribuendo ad un o scadimento generale dell e condizioni di lavoro.

Ci sembra evidente che, dopo quanto detto, se l ’ azienda manterrà la scelta di far part ire comunque la struttura il 18 se ne assumerà tutte le responsabilità per i rischi operativi e reputazionali che qualsiasi persona di buon senso può prevedere.

Al momento, Unicredit non è il miglior posto in cui lavorare!!

Roma 14 .6.2018

 

Uni credit Spa – RSA di Roma

Fabi – Fisac/Cgil – Uilca – Unisin

 

apri volantino  FILIALE OPERATIVA CORPORATE…NON CI SIAMO!