AXA: raggiunto accordo sullo Smart Center

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 8 - Fna 9 - Snfia 6 - Uilca

Venerdì 6 luglio 2018, a conclusione di un negoziato difficile, abbiamo raggiunto un accordo con l’Azienda sullo Smart Center.

Il Verbale di Intesa che abbiamo firmato integra e proroga l’Accordo del 20 aprile 2015 e resterà in vigore fino al 31.12.22 con possibilità di tacito rinnovo per ulteriori 4 anni.
Con questo accordo lo Smart Center è rafforzato e stabilizzato quale attività ordinaria e strategica del Gruppo AXA Italia.

I lavoratori che confluiranno nello Smart Center da altre funzioni aziendali oggetto di riorganizzazione avranno un passaggio preventivo attraverso lo Skill Lab, dove seguiranno uno specifico programma di formazione e qualificazione con la valutazione di attitudini e competenze sotto il monitoraggio delle Parti, come previsto dall’accordo del 24 maggio 2018.

L’accordo prevede incontri tra le Parti per valorizzare il lavoro agile strumento importante di promozione del work-life balance e a chi sarà destinato allo Smart Center provenendo da altre funzioni aziendali, l’eventuale riforma del proprio preesistente status quo dovrà transitare attraverso una preventiva valutazione congiunta tra Azienda e Sindacato. Gli stessi lavoratori saranno inseriti nel programma di incentivazione aziendale dello Smart Center.

L’accordo prevede, nell’arco della sua vigenza, un programma di conversione di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato comunicato al Sindacato.

L’indennità “Smart center” passa per tutti da 1200 € annui a 1800 €, elevati a 2000 € dal 01.01.2020. Quindi un aumento di 800 € a regime.

Viene riconosciuta a chi entrerà nello Smart center successivamente alla sottoscrizione di questo accordo, una Una Tantum di 1000€ in conto welfare.

Lavoratrici, Lavoratori, le RSA nell’esprimere la loro soddisfazione per il risultato raggiunto, sottoporranno l’accordo alla votazione dei colleghi dello Smart Center quanto prima.

RSA GRUPPO AXA ITALIA


ALLEGATI: