Unipolsai: sull’accordo PAV puntiamo al massimo risultato

Logo chi lavora conta

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 8 - Fna 9 - Snfia 6 - Uilca

ACCORDO PAV:
puntiamo, per fine anno, al massimo risultato
anche per i lavoratori!

4 ottobre 2018

Nella giornata di ieri abbiamo incontrato l’Azienda per discutere i seguenti temi:

–      Gestione diretta Linear attività Sinistri ID Debitori
–      Accordo per applicazione tassazione agevolata PAV anno 2019
–      Ferie
–      Progetto Car Sharing – utilizzo auto aziendale per trasferta
–      Area Contrattuale – Società del Gruppo che non applicano il Ccnl Ania

Come da ordine dei lavori, concluso l’incontro su Linear, si è affrontata la discussione riguardante gli indici di riferimento per l’incremento di produttività, che la normativa prevede necessari al fine dell’applicazione della tassazione agevolata (10%) ai Premi Variabili definiti dalla contrattazione, con altresì la possibilità per il lavoratore di optare per l’erogazione sotto forma di prestazioni Welfare o contribuzione come Previdenza integrativa.

La trattativa, focalizzata su parametri riferiti alla specifica attività assicurativa del Gruppo, ha portato la definizione dei seguenti indicatori:

–   una riduzione nel 2018 rispetto all’esercizio 2017 dell’Expense ratio del lavoro diretto rispetto ai premi contabilizzati (Comparto Danni)

–   un incremento nel 2018 rispetto all’esercizio 2017 della Raccolta Diretta, per il comparto Vita.
A riguardo precisiamo che tale indicatore sarà considerato al netto della cessione della partecipazione in Popolare Vita, avvenuta nel 29 marzo 2018, in coerenza con analogo pattuizione che vide per l’erogazione del PAV erogato nel 2018 la “sterilizzazione” delle operazioni straordinarie di rettifica sui crediti deteriorati effettuate nel piano di ristrutturazione del comparto bancario.

Tenuto conto di quanto sopra, qualora nell’esercizio 2018 si realizzi almeno uno dei due indicatori di cui sopra, il PAV potrà essere erogato, a luglio 2019, con l’applicazione della tassazione al 10% (nei limiti di importo e reddituali previsti dalla normativa fiscale in materia).

Su queste basi, nel tardo pomeriggio è stato firmato l’Accordo tra Sindacati e Azienda.

L’importo del Pav, è per sua natura di carattere variabile e pertanto occorrerà mantenere la massima attenzione al complessivo andamento del Gruppo e ai risultati di fine anno.

A tale scopo, il nostro Contratto Integrativo di Gruppo (art.29) prevede un ulteriore momento di confronto, entro il primo semestre 2019, nel quale poter rinegoziare le eventuali condizioni di carattere straordinario si dovessero verificare.

La firma dell’Accordo è stata accompagnata da un reciproco affidamento tra le Parti basato sul fermo convincimento che la solidità dell’Impresa sia determinata anche dall’impegno quotidiano dei lavoratori che con professionalità e dedizione contribuiscono al buon andamento del Gruppo, con l’auspicio, quindi, si realizzino le condizioni per il conseguimento del massimo risultato possibile.

A fronte del protrarsi della trattativa sull’Accordo Pav è stato necessario rimandare gli altri temi, la cui discussione verrà opportunamente ricalendarizzata, a partire dalla problematica sulle ferie che sarà affronta nella giornata del 10 p.v. al termine dell’incontro sulla Direzione Sinistri.

Rappresentanza Sindacale di Gruppo
First CISL – Fisac CGIL – Fna – Snfia – Uilca UIL