CCNL ANIA: regolamento per l’attuazione delle misure a favore del personale di imprese poste in liquidazione coatta amministrativa

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 8 - Fna 9 - Snfia 6 - Uilca

In data 9 Ottobre, le Segreterie Nazionali si sono incontrate con la delegazione Ania, a Milano, perdefinire le ultime questioni legate all’allegato 17 del nuovo CCNL, riguardanti la concretaapplicazione della norma che stabilisce che il 3% delle future assunzioni, nelle Imprese assicurative, sia riservato a personale licenziato in aziende poste in liquidazione coatta amministrativa.

La norma contrattuale prevedeva un’assunzione “con contratto di lavoro a tempo determinato di durata minima di 24 mesi” ma il recente cosiddetto Decreto Dignità ha introdotto alcune modifiche, all’impianto preesistente, che rendono problematica l’applicazione del secondo anno di contratto a termine per causali diverse da quelle elencate nel Decreto.

Le Organizzazioni Sindacali e l’Ania hanno, necessariamente, dovuto prendere atto della mutata situazione normativa, che impedisce ai contratti di agire sulla causale del secondo anno di contratto a termine.
Nello spirito di cercare una soluzione che consentisse all’istituto di cominciare a dispiegare i suoieffetti pratici, le Parti hanno convenuto che “l’impegno all’assunzione del personale interessatoavverrà con contratto a tempo determinato di durata minima di 12 mesi, eventualmente rinnovabile o prorogabile per altri 12 mesi subordinatamente alla sussistenza delle condizioni/causali previste dal Decreto Legge n. 87/2018, convertito in legge. Laddove il primo contratto a termine di 12 mesi non fosse prorogabile o rinnovabile per mancanza delle causali inquestione, l’impegno di cui al presente Regolamento si riterrà assolto con l’erogazione, da partedell’Azienda, di una somma aggiuntiva al TFR, pari a 6/12 della RAL percepita”.

Con questa misura, le Organizzazioni Sindacali hanno ricercato la soluzione più opportuna e favorevole al personale interessato, adeguando la vecchia normativa ad un impianto nuovo e non prevedibile.
Al termine dell’incontro, le Parti hanno convenuto che, dal mese di Novembre, inizieranno i lavori delle Commissioni Inquadramento e Pari Opportunità, come da previsioni CCNL rinnovato il 22/2/2017.

Milano 9 Ottobre 2018

LE SEGRETERIE NAZIONALI