Crédit Agricole: permessi e orari ridotti, ex-festività, festività, semifestivi e festivi infrasettimanali 2019

I permessi retribuiti “ex-festività” nel 2019 sono quattro (Art.56 CCNL ABI 31.03.2015) e sono relativi alle festività soppresse che cadono nelle seguenti giornate :

  • San Giuseppe, martedì 19 marzo
  • L’Ascensione, giovedì 30 maggio
  • Il Corpus Domini, giovedì 20 giugno
  • Festa dell’Unità Nazionale, lunedì 4 novembre
  • SS. Pietro e Paolo, sabato 29 giugno (festivo per il solo Comune di Roma)

Tali giornate di permesso possono essere utilizzate anche in maniera frazionata e, nel nostro gruppo,fruite prima delle ferie spettanti nell’anno. La pianificazione di ferie ed ex festività sarà effettuata seguendo le indicazioni di apposita circolare.

Presupposto per la fruizione dei permessi “ex-festività” è il diritto all’intero trattamento economico nellegiornate considerate, pertanto sono escluse le aspettative, permessi non retribuiti, sospensioni o altra assenza che non dia origine alla retribuzione.

Si ricorda che le normative di Gruppo con consentono la monetizzazione di ex-festività non fruite nell’anno di competenza.

Negli anni compresi tra il 2015 e il 2018 il 4° comma dell’art. 32 del CCNL 31.03.2015 ai Quadri Direttivied ai Dirigenti era stata trattenuta una giornata di ex-festività allo scopo di incrementare il F.O.C. (ilFondo nazionale per il sostegno dell’occupazione nel settore) ma essendo scaduto il CCNL a fine 2018, la prosecuzione di tale norma anche per l’anno 2019 non è stata ancora verificata e sarà anch’essa oggettodi trattativa.

Sono FESTIVITA’ CIVILI (Art. 54 CCNL ABI 31.03.2015 e art. 13 CCNL ABI 13.07.2015) :

  • Festa della Liberazione, 25 aprile
  • Festa del Lavoro, 1° maggio
  • Festa della Repubblica, 2 giugno

Poiché nel 2019 solo il 2 giugno (Festa della Repubblica) cade di domenica, viene riconosciuta una giornata di permesso retribuito da aggiungersi alle quattro giornate di festività soppresse.

Sono SEMIFESTIVI (Art. 54 CCNL ABI 31.03.2015 e art. 13 CCNL ABI 13.07.2015 )

Nel corso del 2019 i giorni semifestivi cadranno nelle seguenti giornate :

  • 20 aprile, sabato, vigilia di Pasqua
  • Ricorrenza del Santo Patrono
  • 14 agosto, mercoledì, vigilia di Ferragosto
  • 24 dicembre, martedì, vigilia di Natale
  • 31 dicembre, martedì, vigilia di Capodanno

Si applicano a tutto il Personale ad orario normale, le previsioni dell’art. 107, commi 6 e 7, CCNL ABI31.03.2015, pertanto anche per coloro la cui prestazione lavorativa avverrà sabato 20 aprile. Si dovrà osservare in tali giornate l’orario previsto dal proprio contratto di lavoro, evitando entrate in flessibilitào elasticità oraria diversamente trattenute.

Per il Personale Full Time l’orario di lavoro non potrà superare le 5 ore e l’orario di sportello non potrà superare le 4 ore e 30 minuti, mentre per il Personale Part Time l’orario d’uscita vieneproporzionato a quella del Personale Full Time (2/3).

Sono FESTIVI INFRASETTIMANALI ( Art. 107, comma 5, CCNL ABI 31.03.2015)

  • 1° gennaio, martedì, Capodanno;
  • 22 aprile, lunedì dell’Angelo;
  • 25 aprile, giovedì, Anniversario della Liberazione;
  • 1° maggio, mercoledì, Festa del lavoro;
  • 29 giugno, sabato, SS. Pietro e Paolo ( solo per ROMA)
  • 15 agosto, giovedì, Ferragosto;
  • 1° novembre, venerdì, Tutti i Santi;
  • 25 dicembre, mercoledì, Natale;
  • 26 dicembre, giovedì, S. Stefano.

Il 6 gennaio (Epifania), il 2 giugno ( Festa della Repubblica) e l’8 dicembre (Immacolata Concezione)cadranno nel 2019 di domenica pertanto le previsioni contrattuali prevedono che il solo Personale appartenente alle Aree Professionali ( 1°, 2° e 3° AP) potrà chiedere di fruire di un corrispondente permesso in sostituzione del compenso giornaliero calcolato sulla base della paga oraria maggiorata del 30% (maggiorata del 65% per lo straordinario notturno).

Parma, 10 gennaio 2019