Alle Dichiarazioni del Governo su Banca d’Italia la Fisac Cgil risponde

Alle affermaziono del Ministro Luigi Di Maio  e quelle del Governo che tirano dritto su Bankitalia  nel voler perseguire non solo  discontinuità ma di arrivare ad un azzeramento dei vertici del direttorio, la Fisac Cgil ritiene che “questa gente” come amabilmente apostrofata dal Ministro abbia invece sino ad oggi vigilato e garantito in un contesto che è andato sempre più degradando tra crisi sistemica e casi purtroppo diffusi di mala gaestio, sulle quali gli apparati di governance  sono riusciti a ben focalizzare l’attenzione contenendo gli effetti degli ultimi crack bancari.

Riteniamo che Banca D’Italia abbia invece fino ad oggi dimostrato competenza autonomia e sopratutto  rigore.

Riteniamo quindi queste affermazioni non solo lesive dell’onorabilità di una delle nostre istituzioni più apprezzate per competenza e capacità, riconosciute anche a livello internazionale, ma anche distrattive rispetto ai reali e ben più assorbenti problemi che attanagliano il Paese ed esprimiamo pertanto piena fiducia sostegno e solidarietà e fiducia nei confronti di Banca D’Italia .

Il Segretario Generale Giuliano Calcagni