DOMANDA: In Azienda, il capo del personale ha deciso, con un vero e proprio atto d’imperio, di eliminare le sale fumatori e estendere il divieto di fumo anche nelle zone all’aperto dell’edificio, a partire dal prossimo 1 gennaio.
La sindrome da astinenza da fumo potrebbe avere effetti di una certa rilevanza, che meriterebbero di essere discussi all’interno della struttura SPP. Ritenete ci sia spazio, affinchè le RLS sollevino la questione dello “stress da lavoro correlato”, mettendolo in relazione con il divieto assoluto di fumare?

RISPOSTA:Relativamente alla soppressione della sala fumatori non esiste nessuna norma che obbliga le aziende a munirsi di tale sala ma non è corretto invece vietare il fumo in un luogo aperto per il discorso su ‘stress da lavoro correlato’ penso sia abbastanza azzardato mettere in relazione un vizio con una problematica cosi importante

DOMANDA:Il classico ‘cassiere’ di uno sportello bancario, potrebbe essere considerato un lavoratore videoterminalista e quindi con diritto ad una pausa di 15 minuti ogni 2 ore?

RISPOSTA:Non è considerato videoterminalista, è una delle problematiche maggiori che si vengono a creare in ambienta bancario , prova ne sia che in mps siamo riusciti a fare i test per monitorare i tempi di utilizzo dei viseo da parte dei cassieri e stiamo attendendo gli esiti

DOMANDA: Problema delle stampanti laser che nelle filiali stanno integralmente sostituendo le stampanti ad aghi. Il toner rappresenta un pericolo? ci sono studi? Quale è la posizione della fisac sull’argomento?

RISPOSTA: Queste le misure generali : sintesi delle azioni da mettere in atto

DOMANDA: Coordinatori regionali  dei sindacati presenti nel settore Riscossione hanno chiesto agli RLS un intervento presso le diverse sedi., Per effettuare sopralluoghi e redigere verbali sullo stato della sicurezza decisamente scarsa e precaria, anche su stessa ammissione del RSPP. E’ necessario poter stilare verbali chiari, esaustivi sul complessivo stato delle sedi. Esistono modelli prestampati recanti tutte le situazioni da esaminare e verbalizzare.

RISPOSTA: In applicazione al D.L.81/2008 e successive modifiche ogni azienda dovrebbe essere in possesso della documentazione riguardante la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro. I Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza, prima, durante o dopo il sopralluogo dovranno prendere visione di atti e documenti riguardanti la salute e la sicurezza ai sensi del D.L.81/2008. Vademecum

DOMANDA: formazione addetti emergenza: ad ottobre dello scorso anno, alcuni colleghi sono stati nominati dall’Azienda come addetti all’emergenza; l’azienda li avrebbe formati a febbraio del 2014; peccato che dal 01/01/2014 è subentrato un nuovo datore di lavoro che ha confermato tutti gli addetti all’emergenza di nomina aziendale, ma si è dimenticata di formare quelli di ultima nomina che non hanno alcuna ora di formazione da addetto all’emergenza.  Sentito telefonicamente il responsabile Salute e Sicurezza dell’Azienda, mi ha detto che per l’azienda è troppo costoso formare queste persone; allora io ho insistito perche l’azienda facesse una lettera di revoca dell’incarico; cosa che non ancora è avvenuta. Queste persone sono addetti all’emergenza da 12 mesi senza aver avuto 1 ora di formazione, e vivono con angoscia questa situazione;

RISPOSTA: La formazione degli addetti alle emergenze è obbligatoria per legge e ciò che potete fare è inviare una mail al datore di lavoro nella quale specificate l’obbligatorietà delle formazione e che  in caso di non osservanza di tale obbligo vi rivolgerete alla autorità competenti.

DOMANDA: ritrovamento ratto vivo in ambiente di lavoro. In data 16/09 è stato rinvenuto un ratto in ambiente di lavoro; a seguito del ritrovamento, che è stato peraltro anche filmato, come rsa presenti in Azienda abbiamo inviato una lettera all’azienda. Questa lettera non ha avuto alcun seguito/risposta; io ho risollecitato con 2 telefonate ed altra mail; ma a tutt’oggi tutto tace. Come mi comporto ?

RISPOSTA: invia ancora una mail al datore di lavoro e per conoscenza al medico competente e al rssp in cui solleciti un intervento nel caso in cui dopo 2 settimane non dovessi ricevere risposta puoi contattare l’asl.

DOMANDA: azienda srl, operante dal 01/01/2014 come ramo d’azienda ceduto da altra Azienda. Contratto dei bancari. Come ci muoviamo per l’elezione degli Rls?

RISPOSTA: relativamente al numero degli rls da eleggere in ogni singolo polo :

fino a 200 lavoratori  1
da 200 a 600               2
da 600 a 1000             3
Per le elezioni bisogna coinvolgere le altre sigle sindacali e organizzare le elezioni stesse inserendo nelle liste i candidati che preferibilmente dovrebbero essere rsa o quanto meno iscritti ad una organizzazione sindacale, nulla osta però che possano esserci candidati anche non appartenenti a queste due categorie.