ANAC: insediamento del nuovo Collegio

Di seguito il comunicato di saluto e di richiesta per la ripresa del confronto di Fisac Cgil Uilca e FP Cisl al nuovo presidente e al nuovo collegio di Anac, l’Autorità Anticorruzione che ha finalmente insediato il nuovo vertice dopo l’uscita di Cantone.


FP
UIL CREDITO ESATTORIE
E ASSICURAZIONI
Al presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione

Ai Componenti dell’Autorità Nazionale
Anticorruzione

Al Segretario Generale dell’Autorità Nazionale
Anticorruzione

In occasione dell’insediamento del nuovo Collegio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, le scriventi OO.SS. confederali desiderano esprimere soddisfazione e formulare i migliori auguri di buon lavoro al Presidente e ai Componenti.

La crisi epidemiologica da Covid-19 ancora in corso ci impone delle riflessioni di sistema che non possono non essere espresse all’avvio di un nuovo percorso fondamentale per l’Anac come Istituzione, per i suoi lavoratori e per tutto il Paese. Le Autorità Amministrative Indipendenti, e fra queste l’Anac, rappresentano un supporto vitale e insostituibile per l’organizzazione del Paese e per il rilancio economico dello stesso e sono uno strumento di legalità, equità e imparzialità. Va pertanto affrontata, tempestivamente, la prossima e difficile fase della ripresa che può essere favorita promuovendo, in ogni sede, un immediato confronto con le OO.SS., teso ad individuare misure condivise che contemperino le esigenze di tutela e crescita del sistema con un particolare focus sulla salute dei cittadini/utenti e dei cittadini/dipendenti.

In tale ambito, le scriventi OO.SS. sottolineano l’importante percorso che ha già consentito all’Anac di uscire da un limbo nel quale permaneva da anni e a porla, a giusto titolo, nell’alveo delle Autorità Amministrative Indipendenti. Un costante lavoro di confronto ha portato il personale dell’Anac a recepire il contratto AGCM nel suo complesso e occorre ora, dopo la battuta di arresto dell’ultimo anno, terminare quanto prima il lavoro intrapreso garantendo ai lavoratori di Anac, di cui si sottolineano l’esperienza e professionalità, l’allineamento anche dal punto di vista previdenziale ed economico al sistema tabellare e stipendiale in vigore presso l’AGCM.

A tale scopo, è necessario che sia immediatamente avviata una nuova e significativa fase di confronto diretta ad individuare orientamenti comuni e condivisi con la parte sindacale per agevolare l’adozione di misure quanto più possibile uniformi e coerenti con quanto previsto dal sistema giuridico ed economico in vigore presso l’AGCM. Al contempo, potranno essere valutate e concordate le migliori rimodulazioni dell’organizzazione del lavoro e degli uffici che consentano di continuare a contenere la presenza del personale e dell’utenza, rispettando a pieno gli standard di sicurezza necessari, grazie al ricorso, in primis, al lavoro agile e alla turnazione.

Tanto premesso, le scriventi OO.SS. nella convinzione che il confronto e la condivisione costituiscano sempre, e ancor più in questa fase, un particolare valore aggiunto, rinnovano al nuovo Presidente e a tutto il Consiglio gli auguri di buon lavoro.

Roma 25 set 2020

Fisac Cgil  –  Cisl FP  –  Uilca