Dipartimento Nazionale Sostenibilità e RSI: la finanza sostenibile e gli ESG

Dipartimento Nazionale Sostenibilità e RSI

Il notevole mutamento del ruolo della finanza nei Sistemi economici ha cambiato la vita delle persone. L’Industria finanziaria ha raggiunto dimensioni tali da poter condizionare ogni momento della nostra vita. A conferma di questo, si stanno affermando una serie di strumenti rivolti specificatamente all’analisi delle responsabilità degli investimenti che permettano di contrastare i fenomeni più gravi di irresponsabilità (speculazione incontrollata, eccessiva propensione al rischio, corruzione o altre pratiche distorsive).

LA FINANZA SOSTENIBILE

Con questo termine, si intende l’applicazione del concetto di sviluppo sostenibile all’attività finanziaria, con l’obiettivo di creare valore nel lungo periodo. Il Legame tra Finanza e Sostenibilità che si è venuto a creare è molto forte e sembra che stia funzionando perché le Imprese che vogliono raccogliere capitale sul mercato sono valutate dagli Investitori per come si confrontano con le tematiche riguardanti l’Ambiente e l’Aspetto sociale.

LA SOSTENIBILITA,’ UN CONCETTO ACQUISITO

Negli ultimi anni il mercato della finanza sostenibile sta registrando una crescita significativa a livello mondiale, europeo e italiano: crescono le masse gestite secondo strategie di investimento sostenibile e responsabile e cresce il numero di Operatori che integrano i criteri ESG, acronimo che sta per Environmental, Social, Governance utilizzato in ambito economico/finanziario per indicare tutte quelle attività legate all’investimento responsabile (IR) che perseguono gli obiettivi tipici della gestione finanziaria tenendo in considerazione aspetti di natura ambientale, sociale e di governance. Gli Investimenti sostenibili e responsabili Sri– Sustainable and Responsible Investment si stanno già affermando a livello mondiale, grazie alle molteplici opportunità offerte ad Investitori istituzionali e Retail. Essi mirano a creare valore per l’investitore e per la società nel suo complesso attraverso una strategia di investimento orientata al medio-lungo periodo che integra l’analisi finanziaria con quella ambientale, sociale e di buon governo e fondano su tre punti-chiave:

  • obiettivo di generare rendimento per l’investitore;
  • orientamento al medio-lungo periodo;
  • integrazione dei criteri ESG nella selezione dei titoli.

Secondo i dati della Global Sustainable Investment Alliance, all’inizio del 2018 i capitali investiti a livello globale secondo le strategie SRI ammontano a 30,7 mila miliardi di dollari. La crescita degli Investimenti sostenibili e responsabili è stata del 34% in due anni (il 25,2% nel biennio precedente). La maggioranza degli investimenti si concentra in Europa, che rappresenta il 46% del mercato SRI globale, seguono gli USA con il 39%.

Questi dati ci comunicano che sarà cruciale fornire ai mercati maggiori informazioni sulle implicazioni finanziarie dei rischi climatici basate su dati ed evidenze scientifiche; è importante definire la rilevanza dei criteri ESG non soltanto in termini di rischio, ma anche di opportunità.

Questo è il motivo per cui i Fondi sostenibili resistono anche alla crisi da Covid-19:  secondo un recente Rapporto BlackRock, denominato Resilienza ai tempi dell’incertezza,  nel primo trimestre dell’anno sono stati raccolti nel mondo 40,5 miliardi di Dollari (+41%); dunque gli Investimenti Esg sono più forti della crisi.

I Fondi sostenibili sconfiggono il Covid-19 anche sul versante della raccolta di nuovi investimenti e su quello delle performance. ».

I FLUSSI DI NUOVA RACCOLTA DI PRODOTTI SOSTENIBILI

Nel primo trimestre 2020 è aumentato l’interesse degli investitori verso i prodotti finanziari sostenibili nonostante il virus. Secondo alcuni osservatori l’attuale crisi avrebbe rallentato questo trend – viene spiegato nella ricerca –, ma in realtà noi abbiamo notato un’accelerazione di questa transizione in tutta l’industria dell’asset management.

A riprova di ciò, BlackRock mette nero su bianco i dati di raccolta dei prodotti sostenibili di tutti i Player nel mondo: I flussi sostenibili globali di fondi comuni ed Etf hanno totalizzato 40,5 miliardi di dollari nel primo trimestre di quest’anno. È un aumento del 41% anno su anno. Negli Usa, in particolare, vi è stata una raccolta record di 7,4mld di dollari di prodotti sostenibili.

“Si tratta di un trend che a nostro parere continuerà durante la pandemia in corso, nella fase di ripresa, e ancora a lungo nel periodo successivo” spiegano gli analisti di BlackRock. Il gruppo di risparmio gestito americano (6.500mld di dollari in gestione) ha raccolto nel mondo 15,5mld di dollari sulle strategie sostenibili nei primi tre mesi.

Ci sono poi gli Indici di sostenibilità che nei primi mesi dell’anno hanno fatto meglio degli indici tradizionali. Nel primo trimestre, si legge nel documento, Morningstar ha rilevato, per es., che 51 dei suoi 57 Indici sostenibili hanno sovraperformato le rispettive controparti relative al mercato in generale.

Questo a dimostrazione che anche il futuro della Finanza si definirà attraverso la sua capacità di intercettare e sostenere un nuovo modo di concepire lo sviluppo ed il progresso.