La seconda ondata BPER

 

Coordinamenti di Gruppo BPER

 


LA SECONDA ONDATA BPER

Giovedì scorso si è svolto, tra le OO.SS. e l’Azienda, un incontro molto intenso, ricco di diversi argomenti, nonché proficuo per qualche importante riconoscimento ottenuto.

Di seguito si illustrano i passi più salienti dei temi trattati:

Allineatori progetto “Gemini”, abbiamo rappresentato con forza le criticità emerse rispetto all’individuazione dei colleghi che andranno a svolgere tale funzione nei primi mesi dell’anno prossimo rimarcando le criticità del periodo attuale con una evidente recrudescenza della epidemia da Covid 19. L’azienda ci ha comunicato che l’attività in corso è funzionale ai soli fini organizzativi e che il progetto verrà avviato tenendo conto della situazione sanitaria e normativa vigente in quel periodo.

Mantenimento di due poli degli Adempimenti Amministrativi di Sassari e Bologna, con riconferma degli organici già in essere ed implementazioni di nuove lavorazioni, anche in vista dell’arrivo dei nuovi colleghi ex UBI.

Acquisizione filiali Ubi. L’azienda ha riferito che l’elenco delle Filiali acquisite da Bper si ipotizza di conoscerlo verso la fine della seconda settimana di novembre.

Provvedimenti in materia di emergenza sanitaria, le ultime FAQ riportano le seguenti misure:
– ripristino della riduzione della pausa pranzo a partire dal 26/10 fino al 5/12 (ricordiamo che la richiesta va effettuata su singola iniziativa del dipendente nei confronti del responsabile che dovrà darne relativa autorizzazione);
– richiamo all’art. 108 CCNL sulle flessibilità orarie individuali cercando di favorire l’accoglimento delle domande;
– raccomandazione di favorire gli smart working e smart learning, per garantire il distanziamento. Si prevedono presenze minime del 70-80% in filiale e del 50-60% in uffici interni;
– reintroduzione di 5 giorni di permessi non retribuiti, fruibili anche ad ore per genitori
e categorie deboli;
– possibilità di anticipare il preavviso per congedo parentale a un solo giorno prima della fruizione in caso di urgenza.
Tali misure sono state ritenute insufficienti da parte delle OO.SS. che hanno richiesto anche una serie di ulteriori agevolazioni, di seguito elencate, al fine di attenuare, in maniera più congrua, i disagi dei colleghi dovuti alle restrizioni derivanti dall’emergenza:
• permessi retribuiti per genitori e categorie deboli;
• convenzioni per test sierologici;
• vaccini antinfluenzali gratuiti;
• ripristino appuntamenti per il servizio cassa;
• turnazione in tutta l’azienda, ecc.

Banca del tempo solidale, raggiunto l’accordo su questo nuovo istituto dall’alto valore sociale che prevede la fruizione di permessi orari, intere giornate, ecc., per diverse categorie di lavoratori al fine di poter fronteggiare situazioni di particolare gravità sia personale che familiare. La decorrenza sarà dal 2021. Rinviamo a future comunicazioni una disamina puntuale.

Filiale moderna, così è stato definito dall’azienda il progetto che prevede in numerose filiali l’installazione di ATM evoluti, Casse self assistite e casse video assistite. Il progetto ci è stato introdotto a grandi linee e avremo nei prossimi giorni ulteriori approfondimenti. Entro fine anno partiranno 5 progetti pilota ed entro il prossimo anno si procederà alla completa messa a terra. Anche per questo argomento rinviamo a future comunicazioni una disamina puntuale.

Esternalizzazioni di lavorazioni, anche se l’azienda ritiene tale processo limitato ad una durata di un solo anno, riteniamo l’iniziativa non conseguente all’impianto complessivo di questo piano industriale che prevede un importante numero di esuberi. Fermo restando che rimaniamo in attesa che l’azienda ci comunichi l’apertura della relativa procedura, attendiamo, altresì, le informazioni richieste e gli incontri dedicati al fine di valutare le conseguenti ricadute professionali e gli impatti di un’eventuale mobilità professionale.

Nell’incontro, inoltre, sono stati trattati anche i seguenti argomenti sui quali ci riserveremo di rendervi edotti quando saremo in possesso di dati definitivi e, pertanto, dopo averne discusso nei prossimi giorni e sottoscritto, si spera, i relativi accordi:

Agenti non standard;
– Buoni pasto;
– Proroga accordo ponte Unipol Banca
(Fondo pensione, polizza sanitaria, etc..) e proposta aziendale di esternalizzazione del Fondo Pensione ex Unipol Banca.

Vi terremo aggiornati per i prossimi sviluppi, contattateci per eventuali dubbi o chiarimenti.

 

Segreterie di Coordinamento Sindacale del GRUPPO BPER
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

 

Modena, 26 ottobre 2020