Banco di Sardegna: 25 novembre tutti i giorni

Carissime/i
oggi è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Il fenomeno non accenna a diminuire e sappiamo che viene perpetrato principalmente negli ambiti in cui le donne si dovrebbero sentire più protette, cioè all’interno della famiglia o nel proprio ambiente lavorativo. In realtà anche la situazione attuale, la pandemia in corso, ha contribuito alla recrudescenza del fenomeno. Le recenti statistiche ci segnalano infatti un aumento dei casi di femminicidio proprio in concomitanza con il Lockdown , periodo nel quale sappiamo vi è stato l’obbligo di soggiornare all’interno delle nostre case. Tale dato ci dimostra come le donne corrano il pericolo Maggiore proprio con le persone che fanno parte del proprio nucleo familiare.
Non vogliamo, però, relegare la problematica così importante e pregnante della nostra società ad un’unica giornata. Accogliendo il messaggio di Susanna Camusso, fatto recentemente in merito alla questione, è necessario che ogni giorno si mettano in atto politiche e fatti atti a sradicare dalla nostra società e dalla nostra cultura quei comportamenti e quei pensieri che perpetuano tali atti criminosi.
Il Codice Rosso, recentemente approvato in Parlamento, non può considerarsi la fine ma solo l’inizio di un processo di democrazia che passa per la vera libertà delle donne!