Crédit Agricole: primo incontro sull’OPA per acquisizione di Creval


PRESENTATA ALLE OO.SS. L’OPA CREVAL

Il 24 novembre u.s., si è tenuto il primo incontro sul tavolo di Gruppo relativamente all’OPA lanciata dal nostro Gruppo per l’acquisizione di Creval, nel quale sono state fornite le prime generiche linee guida che caratterizzeranno l’operazione.

La delegazione aziendale, rappresentata anche dal VDG Vittorio Ratto e dal Responsabile Risorse Umane Giampiero Bottero, ha presentato la strutturazione tecnica dell’offerta, confermando la continuità degli investimenti del Gruppo sul mercato italiano volti a rafforzare la presenza societaria in certe aree del paese, approdando nel contempo anche a nuovi territori.

È stato sottolineato che l’operazione coinvolge un’azienda con la quale nel recente passato è stato dato corso ad una collaborazione a livello commerciale e di partnership azionaria, dichiarando anche l’intenzione di mettere in campo nuovi investimenti nel campo tecnologico e in quello legato al Personale, fornendo opportunità sia agli attuali lavoratori del Gruppo che sul mercato del lavoro.

Le OO.SS, affiancate dai Segretari Nazionali con delega sul Gruppo, hanno espresso una posizione iniziale complessivamente favorevole rispetto all’operazione prospettata, che dovrebbe perfezionarsi nel giro di circa sei mesi vista la necessità di rispettare i correlati passaggi formali e autorizzativi, ritenendola un’iniziativa di continuità col processo di crescita organica del Gruppo in Italia avviato nel 2007.

Il tavolo sindacale ha evidenziato fin da subito la propria focalizzazione su temi come il lavoro e il territorio, preannunciando una forte attenzione sulle politiche occupazionali e su una prossimità territoriale che risulti ancora più marcata. Sotto quest’ultimo aspetto, è stato recepito positivamente il progetto di un rafforzamento della presenza del Gruppo dal nord al sud del paese, viste le diverse situazioni di complementarietà che le due realtà societarie presentano.

Sono stati inoltre esplicitati altri temi sui quali sarà posto in essere un importante presidio da parte del sindacato, come l’assetto organizzativo che il Gruppo assumerà sia sul Retail che a livello di Direzioni Centrali a valle del perfezionamento dell’operazione, e la gestione delle eventuali correlate ricadute, e le possibili sinergie con le altre realtà societarie del Gruppo Crédit Agricole operanti nel paese.

Le OO.SS. hanno quindi formulato all’azienda, registrando un riscontro positivo, la richiesta di una continuità informativa e di confronto per i prossimi mesi legata allo sviluppo di un’operazione che necessiterà di un percorso di dialogo assiduo e che vada oltre il rispetto formale delle norme.

Parma, 26 novembre 2020

LE SEGRETERIE DEL GRUPPO BANCARIO CREDIT AGRICOLE ITALIA
Fabi – First/Cisl – Fisac/Cgil – Uilca – Unisin