Lazio – Crisi Fatebenefratelli, corteo blocca lungotevere Ripa: presidio denuncia debiti per 270 mln

 

Protesta di cittadini e lavoratori sulle condizioni di crisi in cui si trova l’ospedale Fatebenefratelli dell’isola tiberina. Circa un centinaio di persone si sono riunite questa mattina davanti al nosocomio per poi muoversi in corteo verso il vicino ministero della Salute in piazza Castellani. Bloccato inizialmente lungotevere Ripa dai manifestanti che hanno poi liberato una parte della carreggiata.

“Dopo anni di malagestione che hanno prodotto 270 milioni di debiti consolidati e che producono ogni anno altri 20 milioni, la proprietà ha deciso un primo piano dichiarando 200 lavoratori in esubero – si legge in un comunicato della Fp Cgil di Roma e del Lazio – Questa crisi del Fatebenefratelli non è stata prodotta dai lavoratori ma da una direzione, una proprietà che negli anni ha consolidato un debito mostruoso e che è incapace di uscire dai danni prodotti e che vuole far pagare ai cittadini e ai lavoratori la crisi causata dalla loro incapacità. Non si esce da nessuna crisi scaricandola sui lavoratori e sui cittadini”.

 

tratto da : Meridiananotizie.it

Back to top button