Agenzia delle entrate – Riscossione: Graduale ripresa in presenza

2 - First Cisl 3 - Fisac Cgil 6 - Uilca

Nella giornata odierna si è svolto l’incontro in videoconferenza con la delegazione dell’Ente avente per oggetto“comunicazioni organizzative relative alla ripresa delle attività operative per il mese di settembre”.
Il Responsabile delle Risorse Umane, dott. Pinzarrone, ha informato le Segreterie Nazionali circa l’implementazione delle attività in presenza che avverrà dal prossimo 14 settembre.

A partire da tale data verrà riaperta al pubblico la quasi totalità degli sportelli. Saranno esclusi quelli sprovvisti di codometro: Tolmezzo, Cairo Montenotte, Empoli, Brunico, Merano, Cittadella, Este, Lanciano, Vasto, Ariano Irpino, Capri, Ascoli Piceno, Fermo, Urbino, Monopoli, Casarano, Gallipoli, Siniscola e Città di Castello. Rimarranno altresì chiusi altri sportelli per i quali è tuttora in corso la valutazione di chiusura iniziata già prima dell’emergenza sanitaria: Luino, Romano di Lombardia, Mortara, Susa, Montebelluna, Chioggia, Novi Ligure, Borgosesia, Moncalieri ed Altamura.

L’operatività di sportello continuerà ad orario ridotto, il servizio ai contribuenti sarà esteso anche ai pagamenti e continuerà ad essere erogato su prenotazione; le postazioni operative saranno aumentate, nel rispetto dei contenuti del protocollo sulla sicurezza, al fine di poter gestire un maggior numero di prenotazioni. Le Scriventi hanno chiesto di garantire un’adeguata formazione ai colleghi chiamati a supporto dell’attività di sportello.

Per quanto riguarda le Direzioni Regionali e Provinciali e la Direzione Centrale sarà coinvolto in presenza il 50% del personale, con rotazione settimanale.

Per i colleghi della Direzione Centrale l’Ente pubblicherà, a breve, su Open Space il format per eventuali richieste di esonero dal lavoro in presenza per le causali previste dal Protocollo del 13 maggio 2020.
Analoga richiesta potrà esser effettuata dai colleghi che vogliono svolgere attività in presenza su base volontaria; su quest’ultimo aspetto le Segreterie Nazionali hanno sollecitato l’azienda affinché tenga in debito conto tutte le domande, anche quelle già pervenute. Inoltre, hanno chiesto di valutare la possibilità di accogliere le domande di esenzione di tipo amministrativo anche per i colleghi in carico agli sportelli, ricercando le soluzioni organizzative più idonee.

Per definire l’articolazione degli orari lavorativi, al fine di evitare gli assembramenti in entrata ed uscita dai luoghi di lavoro, come previsto al punto 5 del Protocollo del 13 maggio 2020, è stato calendarizzato, su richiesta delle Scriventi, un incontro per il prossimo 3 settembre.

Con riferimento alla scadenza della fase sperimentale dell’accordo sullo smart working del 15 maggio 2019, è stato inoltre richiesto un incontro per valutare e verificare l’andamento di questa modalità di esecuzione del lavoro, anche alla luce dell’ampio ricorso imposto dall’emergenza sanitaria.

Nel corso della riunione il Responsabile delle Risorse Umane ha informato le Organizzazioni Sindacali circa il progetto “sportello remoto” che l’Ente ha intenzione di sperimentare e che consentirà ai contribuenti di collegarsi da remoto con i nostri operatori per migliorare il rapporto con il contribuente attraverso l’offerta di ulteriori servizi.

Vi terremo informati sui prossimi sviluppi. Roma, 29 luglio 2020

Le Segreterie