Unicredit: assunzioni 2021 direttamente in Filiale

dal sito Fisac Unicredit


In risposta alle pressanti inchieste di chiarimenti formulate sindacali nell’ultimo incontro della commissione organizzazione lavoro, Unicredit, ci ha fornito un aggiornamento sul piano assunzioni riferita per e-mail “Commercial Banking Italy”.

Come anticipato delle scorse settimane sono state ultimate le sanzioni previste nel perimetro per il 2020, Portando di fatto il totale delle assunzioni effettuate nel 2020 dei primi mesi del 2021 del “Commercial Banking Italy” a 373.

Inoltre anche a seguito di quanto emerso in  Commissione Organizzazione Lavoro, accogliendo, anche in buona parte, le richieste del Sindacato Unicredit, ha deciso che:

  • verrà accelerato il processo di assunzioni pianificate prima del 2021, prevedendone il completamento entro il prossimo mese di settembre (complessivamente i nuovi ingressi nel 2021 saranno circa 390);
  • verranno anticipate nell’anno in corso, anche parte della quota assunzioni prevista per il 2022 (per circa 200 assunzioni della quota pianificata)

Una parte consistente delle assunzioni che verranno effettuate nel corso del 2021 (circa 200) verranno destinate direttamente alle filiali e saranno effettuate ulteriori assunzioni nell’ordine di:

  • 150 nelle funzioni di governo e controllo
  • 250 nella C.O.O. Area,

di queste ultime, per ameno la metà si tratterà di neolaureati, mentre la rimanente quota sarà di massima effettuata mediante inserimento di figure professionalizzate.

A quanto sopra si aggiungeranno, inoltre, 165 “stagionali” che entreranno in organico a partire, di massima, dal mese di giugno.

Al fine di dare impulso alla crescita dell’occupazione nei due poli del Mezzogiorno (Campania e Sicilia) rientreranno nel”ambito di quanto sopra anche gli investimenti previsti in coerenza con la dichiarazione aziendale posta in cale all’accordo del 2 aprile 2020; appena possibile ci saranno forniti i necessari dettagli.

Abbiamo chiesot che le assunzioni permettano di venire incontro alle richieste di avvicinamento.

Infine, per quanto concerne la sezione emergenziale del Fondo di Solidarietà, si segnale che, al momento, sono state effettuate le prime 3 assunzioni.

Non possiamo non registrare un significativo e maggior impegno aziendale, a seguito della nostra pressante azione ed in coerenza con gli impegni dell’Accordo 02-04- 2020; eppur nel movimento progressivo riscontriamo come il rallentamento dell’applicazione del Piano Industriale, dovuto all’emergenza pandemica, stia accentuando la difficoltà nella quale operano le filiali.

In rete, in particolar modo, una diffusa situazione “ a macchia di leopardo “ evidenzia in numerose realtà le criticità da noi attentamente riscontrate e puntualmente segnalate; è ora di cambiare passo dedicando al “ Capitale Umano “ di UniCredit quell’attenzione che lo stesso merita, facendo davvero la “ cosa giusta “.

Altresì, per la prima volta, vengono effettuate assunzioni in Apprendistato direttamente in filiale; per questo ci siamo a lungo battuti e lo riteniamo elemento di grande positività; ascoltare il Sindacato può anche far bene; auspichiamo, e lavoreremo, perché questo sia solo l’inizio.

Anche l’attenzione, in tema di buona e nuova occupazione, dedicata al bacino dei lavoratori licenziati da altre banche, ed ora nella sezione emergenziale del Fondo, rappresenta elemento nuovo, significativo e con evidente “ caratterizzazione sociale “; ad UniCredit chiediamo di proseguire con ancora maggior vigore su questo percorso.

Continueremo a profondere impegno ed energia affinchè si colgano le opportunità di uno strumento, il Fondo per l’Occupazione Giovanile, per il quale le Segreterie Nazionali si sono battute, anni orsono, per rilanciare la buona e nuova occupazione.

Milano, 16 marzo 2021

SEGRETERIE DI COORDINAMENTO GRUPPO UNICREDIT
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

 

Back to top button