Appalto Assicurativo: novità per controllo Busta Paga

Nasce il Programma Fisac Assicurazioni-S

Per utilizzare il programma Fisac Assicurazioni-S è sufficiente collegarsi al link: https://www.informafisac.it/buste/
da un computer desktop utilizzando una versione aggiornata dei browser attualmente disponibili (Chrome, Safari, Firefox, Edge, Internet Explorer, Opera ecc…)

La home page è una presentazione delle funzionalità più importanti del programma con la quale si mette innanzi tutto in guardia chi legge sulla presenza di un CCNL “pirata” nel settore e si rimanda contestualmente alla pagina istituzionale del sito Fisac Nazionale dedicata all’Appalto Assicurativo per la consultazione di approfondimenti, news, comunicati.

ISTRUZIONI

  1. Cliccando sul bottone CALCOLA BUSTA PAGA posto in fondo a questa pagina di presentazione si accede al database di calcolo vero e proprio.
  2. Il primo campo richiesto è la mail dell’utente (per tracciare la richiesta)
  3. Si passa poi alla scelta:
    • dell’anno, in un range tra il 2011 e il 2021 (attualmente fino a giugno);
    • del mese, da gennaio 2011 a giugno 2021 (data di scadenza del vigente CCNL “Anapa”)
  4. Si deve poi indicare la tipologia del rapporto di lavoro in relazione all’orario e alla qualifica.
  5. Si passa poi alla scelta del CCNL applicato al rapporto di lavoro in esame: l’opzione predefinita proposta in automatico è ANAPA.Se l’utente decide di modificarla in SNA e il mese da controllare è uno di quelli in cui vige il CCNL “pirata” (dopo novembre 2014), viene presentato l’alert “Il CCNL Sna è un contratto pirata!”.

Il programma provvede in automatico a verificare la congruità dei dati inseriti ovvero:

  1. la scelta del “primo livello” è possibile per il CCNL Anapa solo a partire da feb 2011 (data in cui il “primo livello” è stato introdotto nel ns settore per la prima volta); per il CCNL SNA da aprile 2018;
  2. se si è indicato un rapporto a part time, è obbligatorio inserire il numero di ore settimanali per poter procedere con il calcolo;
  3. se si è indicato un rapporto di lavoro di apprendistato deve essere indicata anche la % di riduzione da applicare ai minimi contrattuali scegliendola tra quelle via via previste dai vari rinnovi contrattuali dei periodi in esame;
  4. la voce straordinario con maggiorazione al 20% appare solo se si è indicato un rapporto di lavoro a tempo parziale come da previsioni contrattuali.

In ogni mese di giugno si attiva una guida che ricorda all’utente la corresponsione del premio di produttività e il pagamento della 14^ mensilità differenziando i termini di pagamento di quest’ultima in base al CCNL applicato e al periodo paga esaminato.

In ogni mese di dicembre si attiva una guida che ricorda all’utente il pagamento della 13^ mensilità differenziando i termini di pagamento di quest’ultima in base al CCNL applicato e al periodo paga esaminato
Gli scatti di anzianità proposti arrivano fino a 20 in considerazione del fatto che il limite massimo di 15 scatti opera per il CCNL Anapa solo per gli assunti dopo il 15 luglio 1998 (per SNA da dic 2014 fatto salvo il diritto – a chi ne aveva maturati più di 15 all’entrata in vigore del “pirata” – di conservarli).

Indennità di mensa: l’utente viene guidato in modo dettagliato nella valutazione della esigibilità o meno di tale istituto tramite avviso che riporta dettagliamente i criteri stabiliti dai CCNL per il riconoscimento di questa voce variabile della retribuzione.

E’ possibile gestire voci ricorrenti (ad personam / superminimi) che entrano nel calcolo della retribuzione totale e richiedere il calcolo di voci variabili come straordinario (alle diverse percentuali previste contrattualmente), missioni, indennità di mensa, festività aggiuntive.

Il prospetto PDF generato dal programma cliccando su CALCOLA riporta:

  • nella parte in alto le voci base della busta paga che determinano la retribuzione totale
  • nella parte centrale l’invito a rivolgersi alle strutture territoriali Fisac per un controllo dettagliato della propria posizione
  • nella parte inferiore le voci variabili determinate in base ai dati inseriti dall’utente.

La scelta di definire il lordo spettante INDICATIVO ed evidenziarlo in grassetto all’inizio del report finale (che è il solo che resterà in mano all’utente) risponde alla finalità del programma FisacAssicurazioni-S di invogliare chi lo usa ad approfondire le condizioni economiche/normative sottese al prospetto paga con le nostre strutture Fisac sul territorio

Back to top button