Crédit Agricole: interrotta la trattativa sul Premio Aziendale

3 - Fisac Cgil

Il confronto sul premio aziendale si è interrotto nella tarda serata di ieri, dopo l’incontro di presentazione alle OO.SS. dell’andamento economico del Gruppo ed il successivo passaggio della trattativa a due giornate di intensa fase negoziale.

In linea generale, la discussione si sta orientando verso una sufficiente condivisione rispetto all’impianto del premio, che resterebbe consolidato rispetto al recente passato, e alla necessità di introdurre nuove forme di fruibilità del credito welfare, per il quale potrebbero essere trovate soluzioni di reciproca soddisfazione, in ottica di maggior spendibilità per tutti.

Il confronto si è purtroppo arenato sulla definizione degli importi del premio.
La proposta aziendale al momento risulta di poco superiore rispetto allo scorso anno, nonostante la redditività del Gruppo faccia registrare un andamento molto positivo, con ragionevole ipotesi di chiudere l’anno con un risultato d’esercizio rilevante.

La presentazione dei risultati al terzo trimestre confermano dati eccellenti, frutto dell’abnegazione e del sacrificio dei lavoratori che hanno saputo applicare, gestire e rendere produttive le scelte imprenditoriali in un contesto difficile, anche dal punto di vista organizzativo e sanitario.

Un “gioco di squadra” vincente che ha riportato la macchina del Gruppo alla massima velocità e redditività in maniera molto rapida, nel quale il Personale ha fornito la benzina per far correre il motore, e che oggi necessita di trovare un riconoscimento adeguato agli sforzi profusi.

Riteniamo che al comprensibile orgoglio esternato dall’azienda per i risultati che si stanno consolidando, vada affiancata una tangibile gratificazione nei confronti dei colleghi per il contributo fornito, che possa costituire anche lo stimolo per affrontare le ulteriori complesse sfide, anche di tipo organizzativo, che sono alle porte.

Per questo non abbiamo ritenuto condivisibile l’attuale proposta aziendale, che si scosta di poco dal VAP precedente, invitando l’Azienda ad una riflessione che possa portare ad una rapida ripresa del confronto in ottica costruttiva ed improntata al riconoscimento di un premio aziendale adeguato e di maggior coerenza rispetto all’andamento reddituale.

Vi terremo prontamente aggiornati sugli sviluppi.

Parma, 12 novembre 2021

LE SEGRETERIE DEL GRUPPO BANCARIO CREDIT AGRICOLE ITALIA
Fabi – First Cisl – Fisac Cgil – Uilca – Unisin

Back to top button