Deutsche Bank: riorganizzazione divisione IPB e nuovi annunci riorganizzativi

3 - Fisac Cgil

Si è svolto oggi il secondo incontro relativo alla Riorganizzazione recentemente resa nota da DB.

Come da nostra richiesta, la Delegazione Aziendale ha fornito alle Organizzazioni Sindacali ulteriori informazioni relativamente al numero degli organici coinvolti nelle varie realtà e agli assetti che si determineranno al termine del processo riorganizzativo.

In considerazione della transitorietà che ancora caratterizza alcuni aspetti della riorganizzazione abbiamo reciprocamente convenuto che soltanto alla ripresa degli incontri che si terranno a partire dal prossimo gennaio, saremo in grado di affrontare compiutamente gli aspetti legati alla mobilità funzionale e territoriale, alla formazione e alla conseguente riconversione professionale, nonché agli inquadramenti per le nuove figure professionali.

Nei primi mesi del nuovo anno saremo inoltre in grado di rappresentarvi le nostre prime valutazioni in merito a quanto comunicatoci oggi dal Capo del Personale Carlos Gonzaga relativamente all’avvio di una nuova serie di iniziative di riorganizzazione che genereranno 220 esuberi nella divisione IPB nell’arco temporale 2022–2024 (di cui 200 nella rete commerciale – con un conseguente ridimensionamento, al momento non ancora quantificato, del numero degli sportelli – e 20 presso la Direzione Generale) nonché ulteriori 28 esuberi nelle strutture di IPB Ops, Finance e Corporate Services per un totale di 248 esuberi da gestire attraverso un piano di incentivazioni all’esodo e di accesso al Fondo di Solidarietà, nel quadro delle procedure previste dal CCNL.

Milano, 22 dicembre 2021

Le Segreterie di Coordinamento in Deutsche Bank
FABI – FIRST/CISL – FISAC/CGIL – UILCA – UNISIN

Back to top button