Unicredit: Megale (Fisac Cgil), positiva assunzione 500 giovani

Piazza Cordusio riveda scelta su esternalizzazioni attività e lavoratori

Roma, 17 maggio – “Nel pieno della crisi, e con il 38% di disoccupazione giovanile, l’assunzione di 500 giovani nel gruppo Unicredit è finalmente una notizia positiva”. Così il segretario generale della Fisac Cgil, Agostino Megale, in merito al piano assunzioni annunciato da piazza Cordusio.

Questo, osserva il numero uno della categoria del credito della Cgil, “è il risultato degli accordi sindacali realizzati nel gruppo, all’insegna di una solidarietà tra le generazioni, capace contestualmente di tutelare gli anziani in uscita e di promuovere l’ingresso dei giovani. Nuovi ingressi – prosegue Megale – con buona e stabile occupazione, anche grazie ad un rinnovo del contratto nazionale che, pur nella crisi, ha realizzato il fondo di solidarietà per l’occupazione dei giovani”.

Il leader della Fisac ritiene, inoltre, “nel rilevare questa notizia positiva, che il gruppo Unicredit dovrebbe invece rivedere la scelta di esternalizzazione di attività e lavoratori a cui siamo invece fermamente contrari. In ogni caso il segnale che viene da un accordo che apre alla buona occupazione per i giovani andrebbe letto con attenzione anche dal nuovo governo affinché dia concretizzazione al piano straordinario per l’occupazione, anche tramite una legge che favorisca il part time lavoro-pensione per gli anziani e l’ingresso incentivato al lavoro per nuova occupazione giovanile”, conclude. 

Back to top button