Allianz: apertura del Fondo di Solidarietà e incontro sulle prospettive delle attività del Gruppo

3 - Fisac Cgil

COMUNICATO

Care colleghe e cari colleghi,

vi informiamo che in data 27/6/2022 sono stati firmati due accordi con la Direzione Risorse Umane per l’apertura del Fondo di Solidarietà di settore, parte “straordinaria”, di cui agli allegati 10 e 10 bis del CCNL ANIA vigente, per Allianz Spa e Allianz Technology, per il 2023. I testi ricalcano nella sostanza gli accordi precedenti e prevedono:

♦ l’applicazione degli aggiornamenti, che intercorreranno tra l’uscita dall’Azienda e la maturazione della pensione, relativi ai trattamenti previsti all’art. 17 (coperture assicurative) del vigente contratto aziendale;

♦ il mantenimento della posizione previdenziale, presso Previp, alle stesse condizioni dei dipendenti in servizio;

♦ una valutazione congiunta, da effettuare a settembre 2023 ed entro marzo 2024, relativa alle conseguenze organizzative sulla tenuta degli organici nelle attività interessate alle uscite.

 

L’accordo Allianz Spa riguarda complessivamente 150 uscite volontarie, l’accordo Allianz Technology riguarda complessivamente 16 uscite volontarie, con due finestre di uscita:

– 31 marzo 2023 (ingresso al fondo 1 aprile 2023) per chi aveva già aderito al bando precedente con scadenza 30 giugno 2022 e non vi è rientrato pur maturando i requisiti al 31.12.2022, con conferma da effettuare sul portale dall’ 1/8 al 30/9/22;

– 31 dicembre 2023 (ingresso al fondo 1 gennaio 2024) con bando apposito in uscita ad ottobre, per chi maturerà i requisiti nel corso del 2023.

 

Vi informiamo inoltre che la scorsa settimana si è tenuto l’incontro con HR e le scriventi Organizzazioni Sindacali per gli approfondimenti sulle prospettive circa le attività del Gruppo, in particolare in tema di previsioni di massima sulle nuove assunzioni, come convenuto con l’azienda in occasione della trattativa sul Fondo di Solidarietà dello scorso febbraio.

Nel quadriennio 2019-2022, a fronte di circa 480 uscite complessive in virtù del Fondo di Solidarietà, le assunzioni già avvenute e quelle che verranno perfezionate nel corso dell’anno corrente ammontano a oltre 300 unità.

Il personale neoassunto è stato inserito in varie aree aziendali e inquadrato in diverse società del Gruppo (Allianz, AZD, AZ Tech e Allianz SE branch), prevalentemente a Milano.

Per quanto riguarda gli appalti, al netto dei servizi di guardiania, pulizia, posta e mensa, la commessa più rilevante è in Allianz Direct: le attività esternalizzate sono quelle del contact center, in particolare front office, sia vendita che assistenza. Il partner di riferimento è la società Comdata, che ha varie sedi sul territorio nazionale, al cui personale operante su commesse del Gruppo Allianz viene applicato il CCNL Ania.

Nel Gruppo sono inoltre in corso accordi commerciali di servizio con Visiant, Bdf, Adecco, Accenture.

Care colleghe e cari colleghi, ci sembra un atteggiamento imprudente comunicare preventivamente alcune informazioni senza che una trattativa sia ancora conclusa e si sia raggiunto un accordo con l’azienda, atteggiamento che, oltre che essere scorretto sul piano delle relazioni industriali, rischia di provocare aspettative illusorie nei confronti di chi rappresentiamo e tuteliamo, disattendibili e pertanto dannose.

28 giugno 2022

Le RSA del Gruppo Allianz S.p.A
FIRST/CISL FISAC/CGIL UILCA

Back to top button