Equitalia: indetto lo stato di agitazione!

L’incontro in data odierna ha evidenziato l’assoluta indisponibilità da parte aziendale a riconoscere l’autonomia del tavolo contrattuale di Equitalia Centro, in quanto i Rappresentanti della Holding ci hanno comunicato che non è possibile procedere positivamente nella trattativa a causa delle posizioni differenti presenti sugli altri due tavoli aziendali, ribadendo la loro necessità di arrivare un approdo unico.

Nel merito, la controparte non ha –  pertanto – fatto alcun passo avanti. A fronte di questa situazione, le Segreterie di Coordinamento Aziendali hanno espresso la massima insoddisfazione per il mancato riconoscimento del valore del tavolo aziendale e, contemporaneamente, l’assoluta impossibilità a procedere ad una trattativa che  – da troppo tempo – si trascina senza mostrare alcun possibile sbocco positivo.   

Stante questa realtà, le Segreterie di Coordinamento intendono avviare una serie di iniziative con il coinvolgimento di tutti i Lavoratori dell’Azienda.  Le stesse verranno peraltro presentate in occasione delle imminenti Assemblee, a partire da tutti i capoluoghi di Regione. Comunichiamo fino da adesso l’Assemblea unitaria per il giorno martedì 18 a Firenze (insieme a Prato e Pistoia nelle prime tre ore mattutine) e mercoledì 19 a Bologna, mentre le altre saranno calendarizzate nel più breve tempo possibile.

Non occorre ricordare che la situazione è difficilissima (la posta in gioco è alta e riguarda i nostri trattamenti futuri!!!!) ; pertanto sollecitiamo tutti i Colleghi ad attenersi fino da subito ad osservare scrupolosamente gli orari di lavoro contrattuali (pausa-pranzo agli orari stabiliti, no prestazioni aggiuntive, no lavoro straordinario). 

Le Segreterie di Coordinamento aziendale

 Firenze , 12 giugno 2013

Scarica comunicato

Back to top button