Generali: secondo incontro di verifica 2012

In data 5 novembre si è tenuto il secondo incontro di verifica nel 2012 degli accordi del 10/04/2008 e dell’ 08/05/2008, conseguenti alla riorganizzazione della rete liquidativa.

L’azienda ha dichiarato che sta proseguendo l’attività di internalizzazione di attività oggi svolte al di fuori del perimetro del Gruppo. Nei prossimi mesi infatti, rientreranno le attività di indicizzazione e abbinamento elettronico, oggi svolte da Progetto Lavoro.
L’attività di liquidazione oggi svolta da alcuni broker di grandi dimensioni verrà invece posta sotto il controllo di uffici dedicati dell’azienda.

È stato confermato il trend di calo di sinistri anticipato nell’incontro di aprile. Nel triennio 2010-2012 si è registrato un calo del denunciato del 35% nell’Rca, del 14,2% nell’Ard; del 39% nell’Rcg, dell’11% nei Rami Elementari, del 26,1% negli infortuni, mentre nelle malattie si registra una sostanziale stabilità. Le motivazioni sono state ricondotte alla crisi economica ed alla pulizia del portafoglio. Da parte aziendale è stato inoltre ricordato che il confronto è con un periodo in cui il carico era alto rispetto al personale in forza, e che in alcuni casi proprio un’assegnazione più corretta del lavoro ha permesso di avere una migliore efficienza nella liquidazione.

Rispetto all’ultimo incontro è stata confermata la scelta di puntare alla specializzazione nella gestione dei sinistri. A breve ci saranno risorse dedicate ad una nuova area dell’antifrode, così come ci sarà un aumento di 5-6 uffici nel territorio dedicati ai sinistri da infortuni. Entro il 15 gennaio di 2013 i Cld di Mestre e Treviso confluiranno a Mogliano Veneto, dove ci sarà un’unità specializzata in Rca ed una in infortuni. Nel Lazio invece chiuderanno i Cld di Frosinone e Velletri, mentre ne verrà aperto uno a Latina, dove opereranno circa dodici risorse. Nell’ambito di queste operazioni l’azienda si è impegnata a ricercare le soluzioni per minimizzare le
ricadute.

Le OO.SS. hanno altresì sottolineato il positivo andamento tecnico che si registra da alcuni anni, e che è stato confermato nell’ultima semestrale, frutto anche dell’impegno profuso dai lavoratori. Le OO.SS. hanno quindi rassegnato l’esigenza di monitorare più frequentemente la situazione della rete liquidativa, ricevendo una disponibilità da parte della controparte.

E’ stato infine raggiunto un accordo sull’aggiornamento dei rimborsi kilometrici per i lavoratori coinvolti da operazioni di chiusura di cld: da dicembre 2012, si passerà da un rimborso kilometrico di 0,23 a uno 0,28€ per chi effettua un percorso tra i 40 e gli 80 kilometri, e da 0,29 a 0,35€ per i percorsi al di sopra degli 80 kilometri.
I coordinamenti esprimono soddisfazione per un adeguamento ampiamente in linea con gli scostamenti registrati nelle tabelle assunte come riferimento.

Torino, 05/11/12

Le Segreterie di Coordinamento Gruppo Generali
FIBA/CISL FISAC/CGIL FNA SNFIA UILCA

Scarica il documento