Gruppo Generali: comunicato G-Tech

Il giorno 30 ottobre si è tenuto a Milano un incontro tra la delegazione aziendale composta dai responsabili delle Relazioni Sindacali di Gruppo dott. Pelucchi e avv. Palomba, dal responsabile HR di GBS ing. Sala e dal responsabile dalla unità infrastruttura tecnologica (UIT) di GBS dott. Bucelloni, e i coordinamenti sindacali di gruppo affiancate dalle RSA di GBS, avente all’o.d.g. la comunicazione, successiva a stessa informativa data al Comitato Ristretto del CAE il 24 ottobre, relativa alla prossima nascità della società GTech, società avente l’obbiettivo di riorganizzare uniformando e razionalizzando a livello europeo, la parte informatica del Gruppo che si occupa della gestione delle infrastrutture tecnologiche, intese come hardware e software di base ad esso connesso. L’obiettivo enunciato riguarda l’accentramento dei 12 Data Center presenti in 6 paesi europei in 2 Data Center allocati ad Aachen (Germania) e Mogliano Veneto. Saranno coinvolte circa 1000 persone in tutta Europa di cui circa 290 in Italia, e saranno tutti colleghe/i che già operano nella UIT, anche se, in questa occasione, non sono stati indicati in modo preciso quali saranno i servizi coinvolti. L’azienda si è comunque impegnata nel convocare a breve, in tutte le sedi italiane, i colleghi appartenenti all’area del dott. Bucelloni per la presentazione di GTech. Nel merito l’azienda ha dichiarato che :

  • i lavoratori coinvolti, anche i colleghi degli altri paesi europei coinvolti, manterranno l’attuale attività e sede di lavoro ;
  • GTech, in base ad un pronunciamento ufficiale dell’INPS, sarà una azienda del comparto assicurativo, quindi nessuna differenza di contribuzione e previdenza verso l’INPS nè tantomeno contrattuale (CCNL e CIA) rispetto ad oggi ;
  • GTech sarà una azienda che servirà esclusivamente le Società del Gruppo Generali, in particolare GBS ;
  • La società sarà costituita nel primo semestre del 2014 – Il passaggio dei colleghi a questa società è previsto a partire dal secondo semestre dello stesso anno ;
  • La sede di GTech sarà in Italia, anche se non è stata ancora stabilito il sito ; vi saranno 5 filiali estere.

Le OO.SS. hanno evidenziato la necessità di avere ulteriori, costanti e più specifiche informazioni su questo progetto , prendendo atto che i tempi dell’informativa data permettono una discussione ampia e proficua tra le parti, ed hanno richiesto che anche questa operazione venga condotta in linea con lo spirito che ha caratterizzato gli ultimi accordi siglati all’interno del Gruppo. Allo stesso modo le OO.SS., dal CAE alle stutture presenti in ogni singolo paese, si impegneranno in una costante azione di monitoraggio volta a verificare che la realizzazione di questo progetto non abbia conseguenze di nessun tipo rispetto alle attuali e sulle future condizioni normative e contrattuali dei lavoratori coinvolti. A margine dell’incontro è stato nuovamente approfondito l’argomento “Attivatori”, figura che opererà nell’ambito dell’attivazione di nuovi sistemi informatici presso le agenzie di Generali, Ina Assitalia Toro e Fata, e di assistenza remota alle stesse. Su richiesta delle OO.SS., l’azienda ha comunicato che i lavoratori coinvolti riceveranno una lettera di assegnazione a tale attività indicante la durata del progetto, l’orario di lavoro, che sara’ in linea con quanto previsto dal CCNL, e che, per i i lavoratori che opereranno presso le agenzie della rete, verrà utilizzato l’istituto della missione. I lavoratori coinvolti, non dipendenti di GBS, verranno distaccati in GBS per il tempo stabilito per il progetto. Le OO.SS. monitoreranno l’effettivo rispetto di questo e di tutti i punti enuncianti in fase di presentazione di questa particolare attività.

Milano, 31 ottobre 2013

LE SEGRETERIE DI COORDINAMENTO GRUPPO GENERALI

Scarico Comunicato

Back to top button