Riscossione Tributi: Direttivo di Gruppo Equitalia

In data 5 febbraio 2014 si è riunito a Roma, presso i locali della fisac-cgil nazionale di Via Vicenza, il Direttivo di Gruppo Equitalia con il seguente ordine del giorno:
– Ipotesi di accordo del 24 gennaio 2014
– Varie ed eventuali.
La riunione si è aperta alle ore 11,30 con la relazione introduttiva del coordinatore nazionale Silvano Righi.
Prima di entrare nel merito dell’articolato facente parte dell’ipotesi dell’accordo del 24 gennaio, il coordinatore ha informato il direttivo che in data 29,30 e 31 gennaio sono proseguiti gli incontri con la Capogruppo per quanto riguarda l’ipotesi di accordo per Equitalia Holding ed Equitalia Giustizia e che il giorno 6 febbraio è previsto un successivo incontro che dovrebbe portare alla firma dell’ipotesi di accordo anche per queste aziende.
Sempre per il giorno 6 febbraio, è inoltre previsto un incontro con Capogruppo per un confronto tecnico con l’obiettivo di pervenire ad interpretazioni condivise rispetto all’ipotesi di accordo di armonizzazione.
Infine il coordinatore informa che a brevissimo verrà predisposta una scaletta quale utile strumento di gestione delle assemblee unitarie sull’ipotesi di accordo.
A questo punto il Coordinatore fa una carrellata rispetto a tutti gli istituti contrattuali dell’ipotesi di accordo, approfondendone tutti gli aspetti normativi affinché risultino più chiari a tutte le compagne ed i compagni presenti alla riunione.
Terminato l’esame dell’articolato, Silvano Righi sottolinea l’importanza di preparare e gestire le assemblee delle lavoratrici e dei lavoratori delle tre ADR con l’obiettivo di superare il lungo e difficile periodo di tensione vissuto nel settore nel corso della trattativa di armonizzazione, e riportare l’attenzione di tutti i dirigenti sindacali alla vita all’interno delle Aziende, con particolare attenzione alla gestione del personale ed alla gestione operativa dell’attività, resa progressivamente sempre più complessa dal continuo variare della normativa, e significativamente appesantita dalle inadeguatezze delle procedure informatiche applicative.

Al riguardo il Coordinatore informa di un grosso problema contingente, legato all’applicazione della normativa che disciplina il condono, rispetto al quale viene espressa la necessità di ottenere garanzie all’Azienda: la procedura predisposta per gli operatori di sportello non funziona, e questo provoca pesanti difficoltà e problemi per i colleghi: rischio di errori, code agli sportelli e lamentele da parte della clientela, rischio successivo di eventuali cause da parte dei contribuenti in caso di errori.
Terminata la relazione si apre il dibattito con domande e/o interventi da parte delle/i seguenti compagne/i:
Maurizio Favaloro Alfonsina Palumbo Emanuela Luraschi Luca Santi
A questo punto del dibattito prende la parola Simona Ponzano che propone al Direttivo la messa in votazione di un ordine del giorno a nome di tutta la Segreteria. La proposta di votazione dell’ordine del giorno viene messa in votazione e viene approvata con il seguente risultato:
25 favorevoli 3 contrari
2 astenuti
Simona Ponzano riprende quindi la parola leggendo l’ordine del giorno.
Il compagno Pier Luigi Sessa chiede di intervenire ed esprime una dichiarazione di voto che sarà di astensione.
Non essendoci altre dichiarazioni di voto viene messo in votazione l’ordine del giorno proposto che viene approvato con il seguente risultato:
27 favorevoli 1 contrario
2 astenuti
Terminata la votazione riprende il dibattito con gli interventi dei seguenti compagni:
Francesco Chiavegato Roberto Picariello
Maria Gabriella Esposito

Pier Luigi Sessa Massimo Pruccoli Antonio Seu Erika Cervo
Il Direttivo termina intorno alle ore 17,30

Il Direttivo di Gruppo Equitalia, riunito a Roma in data 5 febbraio 2014 presso i locali della Fisac Cgil di Via Vicenza, esprime un giudizio sostanzialmente positivo dell’ipotesi di accordo sottoscritta in data 24 gennaio 2014 tra le tre Società del Gruppo Equitalia (Equitalia Nord, Equitalia Centro ed Equitalia Sud) e le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle RR.SS.AA. assistite dalle rispettive Segreterie Nazionali, e ne approva i contenuti ritenendoli in linea con il mandato affidato alla delegazione trattante nazionale durante il Direttivo del 9 gennaio 2014.
Roma, 5 febbraio 2014
Scarica documento

Back to top button