Gruppo Deutsche Bank Italia: progetto opex

Nella giornata odierna si è tenuto l’incontro convocato dall’Azienda a fronte dell’ipotesi di ristrutturazione e/o riorganizzazione del Gruppo Deutsche Bank in Italia rassegnataci ieri.
Ricordiamo che l’Azienda ha previsto una serie di interventi legati ad appalti, chiusure di uffici ed innovazioni tecnologiche che dovrebbero comportare da Luglio 2014 a Giugno 2015 una riduzione di organico nel Gruppo DB (Deutsche Bank S.p.A., DB Consorzio S.C.a r.l. e Finanza e Futuro Banca S.p.A.) pari a complessive 217 risorse.
La Banca ha evidenziato come questo progetto sia, nell’ambito del piano globale di contenimento dei costi denominato OpEx, il primo intervento che ha ricadute sul personale italiano del Gruppo.
La delegazione aziendale ha brevemente illustrato il contesto generale di riferimento in cui questo progetto si colloca e gli ambiti nei quali intenderebbe intervenire.
Come Organizzazioni Sindacali abbiamo immediatamente sollevato motivate obiezioni circa le modalità con cui DB intende affrontare un’operazione che riguarda un numero rilevante di colleghi e che ha ricadute importanti sia sotto il profilo operativo che sulle prospettive future delle aziende del Gruppo.
In particolare, abbiamo richiesto un confronto puntuale ed articolato sul Piano Industriale del Gruppo Deutsche Bank Italia nel medio periodo; tale richiesta nasce dalla necessità di conoscere quali strategie il Gruppo intenda attuare nei prossimi anni, non potendo queste OO.SS. accettare la logica della mera riduzione del personale e dello svuotamento di attività nel nostro Paese a favore di società del Gruppo dislocate all’estero.
La complessità della situazione e la mancanza di elementi prospettici inducono queste OO.SS. a dichiararsi disponibili ad un confronto solo a condizione che si possano effettivamente dirimere gli aspetti critici sopra citati e svolgere pertanto appieno il proprio ruolo istituzionale.
Stante la delicatezza della situazione abbiamo unitariamente deciso che, per tutta la durata della procedura, intendiamo avvalerci della presenza delle nostre Segreterie Nazionali.
La Banca si è dichiarata disponibile a valutare le nostre richieste e di conseguenza si è concordato di aggiornarci nella prima settimana di marzo.
Le scriventi OO.SS. intendono affrontare questa trattativa con rafforzato spirito unitario e, come detto, con il pieno coinvolgimento delle Segreterie Nazionali e di tutte le risorse a disposizione, con l’obiettivo di garantire il migliore risultato per le Lavoratrici ed i Lavoratori del Gruppo DB.
Vi terremo informati su ogni prossimo sviluppo.
Milano, 12 Febbraio 2014
Le Delegazioni Sindacali
FABI FIBA/CISL FISAC/CGIL UILCA
Gruppo Deutsche Bank Italia
Scarica comunicato

Back to top button