Riscossione Tibuti: incontro con l’Azienda

In occasione dell’incontro dell’11 febbraio 2014, volto a chiarire alcuni aspetti interpretativi dell’ipotesi di accordo aziendale del 24 Gennaio u.s., è stato affrontato fra l’altro, il tema della operatività derivante dall’applicazione della disciplina del condono.

A fronte della forte preoccupazione rappresentata dalle Segreterie Nazionali rispetto ai limiti della procedura informatica adottata allo scopo (difficoltà a individuare i tributi condonabili), al forte disagio degli operatori di sportello, e ai rischi che tali limiti comportano, l’azienda ha risposto precisando che: la procedura è stata recentemente implementata, e a breve verrà ottimizzata. In particolare, a partire dal prossimo lunedì gli operatori avranno a disposizione un programma che fornirà la posizione individuale del contribuente a esclusivo uso interno, al netto del condonabile per poter effettuare il quietanzamento che verrà richiesto dal contribuente.

I rappresentanti dell’Azienda hanno tenuto a sottolineare che tali documenti recanti la posizione individuale del contribuente non dovranno essere consegnati e pertanto non portati all’esterno in quanto semplici strumenti di ausilio, ma non attestazioni ufficiali. Ciò in quanto la scelta di quali tributi vengono pagati è tutta a carico del contribuente, come da normativa, mentre Equitalia non può che attestare l’avvenuta riscossione di ciò che il contribuente ha scelto di pagare.

Con riferimento alla scadenza del condono, la delegazione aziendale ci ha rappresentato la possibilità di chiedere l’effettuazione di lavoro straordinario nel corso dell’ultima settimana del mese a seconda dell’afflusso; in particolare ciò potrà avvenire più probabilmente venerdì 28 c.m.

In merito agli ERA oggetto dell’accordo di armonizzazione l’Azienda ha comunicato che l’elenco sarà implementato, ed entro il mese di marzo, saranno evidenziati in busta paga.

Al fine di completare il percorso di armonizzazione, la prossima settimana si riunirà la commissione Welfare che definirà per i tre ADR i criteri di determinazione e le modalità di erogazione dei relativi emolumenti.

L’azienda anche attivando una specifica previsione relativa all’accordo sulla esistente Polizza Sanitaria, ha chiesto di incontrare le OO.SS. per valutare l’andamento delle prestazioni fin qui erogate .

Roma 13 febbraio ’14

Le Segreterie Nazionali

Back to top button