Generali: Accordo tutele occupazionali

Nei giorni 26 e 27 giugno a Roma si è conclusa positivamente la trattativa per il rinnovo dell’accordo quadro sulle tutele occupazionali del Gruppo Generali.
Riassumiamo di seguito i punti salienti dell’accordo:
1. tutela occupazionale: mantenimento dei livelli occupazionali in ambito Country Italia, riduzione delle esternalizzazioni con conseguente rientro delle attività e con possibile inserimento di risorse di nuova assunzione, anche con riferimento ai tempi determinati attualmente presenti;
2. gestione dei rapporti di lavoro: conferma da parte del gruppo del superamento dell’istituto del distacco con tendenza a favorire i passaggi alle dipendenze della società interessata; assunzione di iniziative aziendali atte all’iscrizione al settore merceologico assicurativo dove necessario e conferma della volontarietà del passaggio con garanzia di adeguata ricollocazione professionale nella Società di provenienza o, in mancanza, in altra Società del Gruppo sulla stessa piazza in caso di cessazione di attività della nuova Società di Servizi o passaggio sotto il controllo di imprese non facenti parte del Gruppo;
3. Per quanto attiene alla Società GIS ed alle eventuali future operazioni societarie similari, in caso di sostanziali mutamenti delle condizioni di passaggio, impegno ad immediata apertura di un tavolo negoziale che trovi soluzioni condivise e coerenti con lo spirito ed i contenuti dell’accordo appena sottoscritto;
4. mobilità territoriale: confermando la richiesta del consenso del lavoratore interessato alla mobilità territoriale, nel caso ci fossero necessità legate a specificità professionali non presenti sui Poli, le parti si incontreranno per trovare possibili soluzioni atte ad ottenere il consenso;
5. assetti territoriali: vengono confermate le piazze di Mogliano Veneto, Roma, Torino, Milano, Trieste, Genova e Chieti e relative attività con lo scopo di rafforzarne il consolidamento e la specializzazione.
Le garanzie ottenute nel corso dell’impegnativa trattativa, unite al rinnovo dell’accordo prima della sua naturale scadenza, prolungata fino al 31.03.2016, sono un contributo importante per la tranquillità di tutti i lavoratori del Gruppo Generali in un difficile contesto del mercato assicurativo italiano e in un momento cruciale della riorganizzazione in corso, mantenendo inalterate le tutele occupazionali su tutte le singole piazze, nell’ottica della stabilità del lavoro.
Giudichiamo positivamente il risultato raggiunto, grazie anche al sostegno dei lavoratori, ad una immutata unità sindacale e al costante tradizionale e franco dialogo fra le Parti.
Il contenuto dell’accordo verrà illustrato nelle assemblee dei lavoratori che si terranno nelle prossime settimane nelle principali piazze del Gruppo.
1 luglio 2014
I COORDINAMENTI DELLE RAPPRESENTANZE
SINDACALI AZIENDALI GRUPPO GENERALI

Scarica comunicato
Scarica accordo

Back to top button