Equitalia Sud: rispettare gli orari

Nella giornata di ieri si è realizzato l’incontro aziendale, alla presenza del Direttore Generale di Equitalia Sud, richiesto da queste Organizzazioni Sindacali per discutere la mancata applicazione della normativa integrativa aziendale sull’orario di chiusura degli sportelli e per evidenziare l’esigenza di una formazione adeguata nei confronti degli operatori del front- office. Il Sindacato non ritiene affatto sufficiente l’approccio aziendale fondato esclusivamente su “lenzuolate” di circolari aziendali, spesso nemmeno lette per effetto dei ritmi lavorativi, il cui unico ed evidente scopo è quello di circoscrivere le responsabilità dei vertici.
In merito al sistematico sforamento d’orario di apertura degli sportelli, le Organizzazioni sindacali hanno registrato di fatto l’indisponibilità dell’Azienda a trovare soluzioni qui ed ora.
Le Segreterie di Coordinamento chiedono a tutte le lavoratrici ed a tutti i lavoratori di Equitalia Sud di rispettare, ovviamente col necessario supporto delle strutture sindacali territoriali, gli orari del front-office e di fruizione della pausa pranzo. Diffidano, inoltre, l’Azienda dall’operare indebite pressioni finalizzate a derogare dal vigente accordo integrativo che prevede, come noto, la chiusura dello sportello alle 13.15 per la normale affluenza ed alle 15.30 per l’alta affluenza.
Ancora una volta abbiamo dovuto stigmatizzare l’assoluta inadeguatezza organizzativa delle attività poste in essere nei modi, nei tempi, nella quantità delle lavorazioni, nella pianificazione delle attività in periodo coincidente con le ferie dei dipendenti.
Roma, 23 luglio 2014
Le Segreterie
Equitalia Sud 20140723

Back to top button