Gruppo Cattolica: Cattolica Services

Giovedì 27 marzo, a seguito di esplicita richiesta della nostra organizzazione, si è tenuto un incontro di approfondimento sulla situazione e le prospettive di Cattolica Services, la società consortile del Gruppo che oggi occupa il maggior numero di lavoratori.
Anche le altre organizzazioni sindacali che partecipavano all’incontro hanno sostenuto con noi la richiesta di definire una serie di garanzie occupazionali e di mantenimento delle attività che possano rispondere al nuovo peso di CS ed alle mutate situazioni di mercato, dando in questo modo una prospettiva di sicurezza non solamente ai lavoratori che vi operano, ma anche a tutti i lavoratori del Gruppo.
In questo ambito si ritiene fondamentale la riscrittura della cosiddetta “clausola di rientro” già contenuta in diverse formulazioni negli accordi che hanno sempre accompagnato le varie operazioni societarie di conferimento delle attività e dei colleghi verso Cattolica Services.
L’azienda ha dato disponibilità a mettersi intorno al tavolo, ed è stata quindi già definita la data del prossimo incontro per il 16 di questo mese.
La Fisac Cgil ha infine espresso forte preoccupazione in relazione alle conseguenze del recente incidente intervenuto a livello di infrastrutture tecnologiche.
Eventuali inefficienze del sistema non possono e non devono ricadere nelle responsabilità dei singoli lavoratori; è infatti compito dell’azienda mettere in atto tutti i presidi sia tecnologici sia organizzativi utili ad eliminare o comunque ridurre al minimo i rischi legati alla attività lavorativa dei colleghi, che deve potersi svolgere in un contesto di tranquillità e sicurezza, e vigilare perché vengano rispettati.
Ricordiamo in tal senso a tutti i lavoratori di non sottostare ad eventuali pressioni produttivistiche che, privilegiando la velocità di esecuzione del lavoro, possano in qualche modo mettere a rischio i livelli di sicurezza aziendali e personali.
Avendo registrato una significativa sintonia di intenti sulle specifiche problematiche con le altre organizzazioni sindacali, stiamo verificando le disponibilità ad un incontro finalizzato a definire una linea di richieste comune ed unitaria in preparazione del confronto con l’azienda.
Milano, Roma, Verona 1 Aprile 2014
FISAC CGIL GRUPPO CATTOLICA
Scarica comunicato