Equitalia: organizzazione, rispetto e dignità

In considerazione del preannunciato ed ormai prossimo invio massiccio di avvisi ai contribuenti siamo a ribadire la richiesta di scadenzare tale inoltro con la gradualità che consenta di fornire un servizio efficace ed efficiente alla cittadinanza e, nel contempo, rispetti le esigenze dei colleghi, particolarmente in termini di tempi massimi di adibizione allo sportello e possibilità di fruizione della pausa per il pranzo prevista contrattualmente.

Con la stessa finalità di garantire tempi di attesa sopportabili per i cittadini, e rispetto delle norme contrattuali e di legge per i lavoratori, confermiamo inoltre l’invito a disporre per tempo per la formazione di un numero di colleghi adeguato all’impegno atteso.

Riteniamo infatti che il rispetto dell’obiettivo del recupero dei crediti degli enti impositori, maggiormente necessario se a rischio di prescrizione, si debba accompagnare ad un altrettanto forte impegno ad impostare le migliori soluzioni organizzative per offrire un servizio valido, e contemporaneamente rispettare i diritti dei colleghi.

Riteniamo inaccettabili i continui attacchi alle strutture ed ai lavoratori che realizzano il servizio di riscossione di tributi e contributi, e indispensabile procedere con grande impegno a riqualificarne l’immagine.

Le Segreterie Nazionali scriventi ed i Rappresentanti Sindacali di ogni realtà sono impegnati a pretendere il rispetto delle norme ed una qualità del servizio che lo qualifichi degno di un paese civile.

Le Segreterie Nazionali

Roma, 3 settembre 2014

Back to top button