Unicredit: campagna di prevenzione 2014-15

By: NEC Corporation of AmericaCC BY 2.0
Il 3 novembre inizierà la campagna di prevenzione di Uni.C.A. 2014‐2015 totalmente gratuita per le colleghe e i colleghi, in servizio, in esodo e in quiescenza, giacché la Cassa di Assistenza del Gruppo fa fronte ai relativi costi con fondi dedicati a bilancio: lo stanziamento per il 2014‐2015 è di cinque milioni di euro.
La Campagna avrà termine il 31 luglio 2015 con ultima data utile per la prenotazione delle prestazioni fissata al 3 luglio 2015.
Si ricorda che in concomitanza con le festività di fine anno è prevista una sospensione dal 9 dicembre 2014 sino al 7 gennaio 2015.

La nuova campagna è impostata in un modo differente rispetto agli anni passati, secondo caratteristiche indicate dal Comitato Scientifico di cui Cassa Unica si avvale (un medico del lavoro, un cardiologo e un oncologo, tutti docenti universitari).
La novità è data dalla previsione di due distinte fasi anche temporali (due giornate diverse): nella Fase 1 si svolgeranno gli esami di laboratorio e, dopo averne ottenuti gli esiti, si potrà passare alla Fase 2, con una serie di esami diagnostici e due visite specialistiche, la prima cardiologica e la seconda oncologica.
In entrambi i casi per i lavoratori e le lavoratrici in servizio è previsto il permesso retribuito per assentarsi dal lavoro.

Destinatari:

==> tutti i titolari di polizza (in servizio, in esodo o pensionati) e i coniugi dei titolari ma solo se essi stessi dipendenti o esodati o pensionati aderenti a Uni.C.A.; tutti/e devono aver compiuto almeno 41 anni alla data del 3/11/2014.
Non ha rilevanza che i soggetti abbiano o non abbiano partecipato alle Campagne di Prevenzione degli anni scorsi.

• Sono inclusi i Dirigenti fino a banding 3 compreso.
• Gli altri Dirigenti e relativi coniugi, di norma già destinatari di altra analoga iniziativa, restano esclusi.

I Protocolli medici, presenti all’interno della “Guida all’Assistito”, allegata per comodità a questa nota, tengono conto di razionali scientifici secondo i quali non è necessario sottoporre a prevenzione persone più giovani di 41 anni.

Inoltre per la popolazione femminile tra i 41 e i 50 anni sono previsti (oltre al pap‐ test) solo esami di laboratorio, salvo che da questi ultimi non emerga un fattore di rischio cardiovascolare superiore a 5%.

La Campagna prevede dunque due diversi accessi alle strutture convenzionate di prevenzione, distinti ma ravvicinati nel tempo. L’elenco delle strutture sanitarie, in continuo aggiornamento col procedere dell’attività di convenzionamento, è pubblicato sul portale aziendale MY HR>WELFARE E BENEFIT>ASSISTENZA SANITARIA>IL TUO PIANO SANITARIO: accedere al proprio piano e tra le funzioni principali in alto è visibile “campagna prevenzione 2014‐2015 strutture convenzionate”.
La stessa cosa si potrà fare dal sito di UNI.C.A. che trovate nei collegamenti.

Fase 1. Esami di laboratorio

L’associato dovrà: contattare la struttura sanitaria (v. elenco da sito di UNI.C.A. cui sopra) presentandosi sempre come iscritto o iscritta a Cassa Uni.C.A. per il circuito della prevenzione di Previmedical; fissare la data e l’ora della prestazione; provvedere alla preattivazione come indicato nelle istruzioni operative che, come già scritto, alleghiamo per comodità.

Fase 2. Gli accertamenti

Per attivare le prestazioni della Fase 2, è la struttura che prende contatto con l’assistito, consegna i risultati degli esami, compresa l’indicazione del rischio cardiovascolare e provvede, d’intesa con l’associato stesso, a fissare data e ora dell’appuntamento per i successivi accertamenti, che sono ==>Mammografia per le donne >50 anni
==>Ecografia prostatica per gli uomini >60 anni
==>Visita specialistica cardiologica con ECG per:
• le donne tra i 41 e i 50 anni con rischio cardiovascolare superiore al 5%
• le donne >50 anni e gli uomini >40 anni
==> Visita specialistica oncologica per uomini e donne >50 anni.

Per la Fase 2 non è più necessaria preattivazione da parte dell’Assistito.

Le strutture sanitarie produrranno a loro volta a Previmedical delle statistiche di sintesi rispetto al rischio cardiovascolare e ai referti della visita oncologica, per consentire la raccolta di dati utili a valutare nel tempo l’efficacia delle campagne di prevenzione.

Nell’invitare tutti e tutte a cogliere l’opportunità di prendersi cura della propria salute ricordiamo, una volta di più, che l’esito di tutti i controlli sarà comunicato al solo/a interessato/a.

La Segreteria di Gruppo

Novembre 2014

Back to top button