Equitalia Centro: verbale d’incontro

L’incontro odierno, in merito alla decisione aziendale di riunificare gli uffici di direzione regionale dell’Umbria presso la nuova sede di Perugia si è concluso con alcune disponibilità positive da parte dell’azienda, che sono state recepite nel verbale d’incontro sottoscritto nel tardo pomeriggio, e che alleghiamo al presente comunicato.

In particolare evidenziamo la disponibilità aziendale a mantenere, oltre ai colleghi che già operano presso lo sportello di Foligno, altre sette postazioni di lavoro per coloro che presentano situazioni di maggiore disagio personale o familiare ( es. 104 o invalidità).
Abbiamo inoltre ottenuto, per coloro che ne faranno richiesta, la possibilità di ulteriori otto postazioni di lavoro a Terni, dove sono già presenti U.O di Direzione Regionale,
Al fine di ridurre il disagio dei colleghi che saranno trasferiti a Perugia, migliorando la previsione dell’art.9 del contratto aziendale vigente, verrà riconosciuto o il rimborso dei titoli di viaggio per il mezzo pubblico, previa presentazione degli stessi o, in alternativa, per un periodo di 60 mesi, l’importo forfettario di 110 euro mensili, commisurato ai giorni di effettiva presenza.
Per i colleghi che rimarranno a Foligno o chiederanno di essere trasferiti a Terni e che, pur nell’ambito degli uffici di Direzione Regionale, dovessero cambiare mansione, l’azienda si è impegnata ad un percorso adeguato di formazione.
Ricordiamo inoltre a tutti i colleghi che l’art. 109 del CCNL, in aggiunta alle flessibilità previste dal nostro contratto aziendale, consente di chiedere lo spostamento dell’orario d’ingresso in via continuativa di 15 minuti.
Rimane ancora da affrontare, in via conclusiva, la problematica relativa alla annunciata decisione aziendale di chiudere lo sportello di Sulmona.
A margine dell’incontro l’azienda ha confermato il possibile utilizzo della banca delle ore per il lavoro aggiuntivo dei part-time.
Per i tenutari delle chiavi, che garantiscono l’apertura degli sportelli, sarà riconosciuta la prestazione lavorativa a partire dalle ore 7,45, riconoscendo l’eccedenza di orario di lavoro come prestazione aggiuntiva .

Le Segreterie di Coordinamento
Equitalia Centro

Firenze, 03 Novembre2014
Scarica comunicato
Scarica verbale incontro

Back to top button