Riscossione: incontri Holding e Sottosegretario Ministero Economia con delega alla riscossione Onorevole Enrico Zanetti

Il percorso avviato per affrontare la difficile situazione che vive il settore, sia sul piano delle prospettive di svolgimento del servizio che relativamente allo sviluppo delle condizioni contrattuali e di carriera del personale, dopo la presentazione della richiesta di Audizione presso le Commissioni Parlamentari per l’illustrazione della posizione delle OO.SS., oggi si è arricchito di un primo momento di confronto con l’Onorevole Enrico Zanetti, sottosegretario al Ministero dell’Economia con delega alla riscossione.

L’incontro ha consentito alle Segreterie Nazionali una prima sintetica illustrazione del progetto sindacale ed un’approfondita discussione in merito alla decisione del Governo di prorogare ulteriormente il blocco di ogni dinamica contrattuale, per i prossimi anni, per tutti i lavoratori che svolgono pubblici servizi (al riguardo ricordiamo l’importanza della manifestazione nazionale indetta unitariamente per il prossimo 8 novembre, a Roma, e che vedrà anche la partecipazione di una nutrita rappresentanza di lavoratori del settore con propri striscioni).

Con riferimento al preannunciato blocco contrattuale è stata espressa, con forza, netta contrarietà. L’On. le Zanetti ha mostrato grande sensibilità riguardo alla pesante situazione che vivono i lavoratori e, pur non negando una grande difficoltà a modificare le scelte assunte dal Governo in quanto la crisi non consentirebbe, a suo dire, soluzioni diverse, ha assicurato il suo impegno a promuovere un positivo dibattito all’interno delle forze di Governo.

Le Segreterie Nazionali hanno espresso, comunque, la ferma volontà di avviare ogni possibile iniziativa, ad ogni livello, per recuperare una giusta dinamica economica e di prospettiva di sviluppo professionale.

Relativamente alle prospettive del comparto, appare ormai certa una ulteriore proroga della normativa relativa all’attività di riscossione dei tributi locali. La stessa scadenza del termine previsto per l’attuazione della Delega Fiscale nel suo insieme verrà probabilmente rinviata, anche a causa dei tempi necessari a completare le verifiche recentemente avviate in merito ai vincoli comunitari che gravano sull’attività di riscossione della fiscalità territoriale.

Rispetto alla futura forma giuridica della struttura di riscossione dei tributi, il Sottosegretario ha dichiarato che l’orientamento attuale del Governo non prevede l’assorbimento delle attuali società di riscossione da parte dell’Agenzia delle Entrate, né il loro controllo da parte degli attuali Enti proprietari, ma in ogni caso appare forte la volontà di mantenere l’attività in mano pubblica.

A conclusione dell’incontro le Segreterie Nazionali hanno ribadito l’estrema importanza del mantenimento dell’attuale assetto contrattuale, e la necessita di individuare comunque, anche nell’infelice eventualità del mantenimento del blocco, all’interno del settore, soluzioni per riconoscere l’impegno e le professionalità delle lavoratrici e dei lavoratori.

Informiamo inoltre i colleghi che, nel corso della giornata, si è svolto un incontro con la Delegazione della Holding che ha portato alla definizione, per l’anno in corso, degli importi del contributo previsto dal recente contratto aziendale a titolo di Welfare.

Il medesimo incontro è stato anche finalizzato a sottoscrivere l’accordo che consentirà, ad ogni collega, l’applicazione della legge per la fruizione ad ore dei congedi parentali.

Le Segreterie Nazionali

Roma, 04 novembre 2014
Scarica comunicato

Back to top button