Unipol Fonsai: linee organizzative

ORDINE DEL GIORNO
Il giorno 27 novembre 2012, a Bologna, si sono riunite le Delegazioni delle Rappresentanze Sindacali Aziendali dei Gruppi Unipol e Fondiaria Sai, unitamente ai Segretari Nazionali per discutere sulle prospettive delle operazioni conseguenti all’acquisizione da parte del Gruppo Unipol del Gruppo Fondiaria Sai.
Le scriventi OO.SS.
SOLLECITANO
l’avvio di un confronto con il Gruppo sulle future linee industriali propedeutico al conseguente processo di riorganizzazione;
RIBADISCONO
che, il processo di integrazione dovrà rispettare i principi che hanno contraddistinto le precedenti ristrutturazioni nei due Gruppi e quelle realizzate in categoria;
EVIDENZIANO
che, condizione indispensabile e imprescindibile all’avvio del confronto è il mantenimento delle tutele e garanzie previste dal vigente Accordo Quadro, che andrà rafforzato alla luce dei nuovi assetti del Gruppo;
DELIBERANO
che, la riorganizzazione a seguito della fusione dovrà necessariamente prevedere l’applicazione dei seguenti principi:
· NO ai licenziamenti sia collettivi, che individuali per motivi economici;
· Salvaguardia delle sedi di tutte le aziende nel territorio, garantendo un equilibrio quali/quantitativo delle attività;
· Consenso dei lavoratori al trasferimento di sede;
· Mantenimento della volontarietà in caso di applicazione del Fondo di Solidarietà e di Sostegno all’Occupazione e al Reddito;
CONFERMANO
la massima attenzione che le medesime garanzie siano previste per i lavoratori coinvolti in cessioni di assets;
SI IMPEGNANO
a conseguire questi obiettivi nel confronto con il nuovo Gruppo;
SOTTOLINEANO
l’importanza del coinvolgimento diretto di tutti i lavoratori di tutte le aziende e di tutte le piazze.

Bologna, 27 novembre 2012
I Segretari Nazionali
I Coordinamenti dei Gruppi Unipol / Fondiaria Sai
FIBA/CISL – FISAC/CGIL – F.N.A. – SNFIA – UILCA

 

comunicato

Back to top button