Unicredit: in Evidenza n.5 – Banca Ore

Prorogata al 31 dicembre 2015 la fruizione dei residui sui permessi di «banca delle ore», sui permessi per riduzione d’orario settimanale e sui riposi compensativi ancora non utilizzati.

By: Ian Bennett – All Rights Reserved

Lunedì scorso – nell’ambito degli incontri periodici di verifica sulla gestione delle Intese 28.06.2014 relative al Piano Strategico 2018 – UniCredit e le OO.SS. unitarie di Gruppo hanno fatto il punto della situazione sull’andamento della fruizione dei permessi di “banca delle ore” e dei “riposi compensativi” scadenti al 31.12.2014.

Al riguardo,

  • considerando che su tale aspetto, come Sindacato, avevamo sottolineato l’esigenza di porre in atto tutte le iniziative/soluzioni gestionali che non comportassero penalizzazioni o perdite per i Colleghi/Colleghe;
  • tenuto conto del positivo andamento della fruizione dei recuperi scaturito dalle verifiche, facciamo presente agli Iscritti e alle Iscritte FISAC-CGIL, nonché ai Colleghi e alle Colleghe di tutte le Aziende di UniCredit che, come Parti, abbiamo sottoscritto, in pari data, un Verbale di riunione che stabilisce la proroga al 31 dicembre 2015 della fruizione dei permessi residui accumulati in banca ore (PBO), dei permessi residui per riduzione d’orario contrattuale (PRO), nonché degli eventuali riposi compensativi non utilizzati.

Per quanto riguarda UBIS, in considerazione delle specificità esistenti (già tenute in considerazione nell’Intesa del 23 settembre 2014), le Parti aziendali si incontreranno al fine di valutare eventuali modifiche da apportare a tale intesa, in coerenza con le linee indicate – a livello di Gruppo – nel Verbale di riunione del 24 c.m.
Riportiamo sul retro, in allegato, il testo di tale Verbale ed invitiamo ciascun/a Iscritto/a, nonché ciascun/a Collega, a segnalarci prontamente, per il tramite dei Segretari/rie R.S.A. locali FISAC-CGIL, eventuali comportamenti gerarchici non in linea con le previsioni in esso contenute.

Milano, 26 novembre 2014

LA SEGRETERIA DI GRUPPO FISAC-CGIL

In evidenza n 5

Back to top button