UnipolSai: firmato accordo di integrazione fusione

Nella tarda nottata del 29/12/2014 abbiamo siglato l’Accordo di integrazione a quello di fusione del 18/12/2013 (UNIPOLSAI) a seguito della trattativa avviata in data 8/10 u.s. e proseguita successivamente in numerosi incontri.

Un negoziato complesso e delicato che ha visto nelle varie fasi una controparte arroccata solo sul tema dell’ uscita dei 321 lavoratori (di cui circa 260 aventi i requisiti per il Fondo di Solidarietà e circa 60 aventi già i requisiti alla quiescenza) non aderenti ai precedenti bandi per le uscite come da Accordo Fusione 2013.

Abbiamo lavorato per modificare sostanzialmente tale posizione restrittiva e costruire un accordo che conciliasse esigibilità e sostenibilità delle uscite e al tempo stesso confermasse e aumentasse garanzie e tutele per tutte le migliaia di lavoratrici e lavoratori del Gruppo.

Su questo versante abbiamo quindi ottenuto:

  • garanzia di applicazione del CCNL del settore assicurativo, attuale e futuro, ai dipendenti assicurativi del Gruppo
  • sviluppo e incremento delle attività nelle Sedi in un rapporto quali – quantitativo, implementando la crescita professionale e lo sviluppo occupazionale mediante la formazione al fine di evitare demansionamenti
  • impegno, in caso di necessità per la copertura di posizioni e/o ruoli, ad attingere da risorse interne e prioritariamente dai Call Center
  • impegno a 150 future assunzioni, in forma stabile, di giovani inoccupati nelle diverse Sedi
  • costituzione di un tavolo di confronto paritetico tra le Parti per una gestione condivisa della riorganizzazione in atto
  • stabilizzazioni e conferma alla reinternalizzazione di attività come previsto dall’art.10 dell’Accordo di fusione 18/12/2013
  • proroga CIA FonSai fino al 31/3/2016 con l’impegno di addivenire ad un contratto unico di Gruppo
  • applicazione del CIA Unipol al Call Center PAS ( Pronto Assistance Servizi),riconoscimento del Premio Aziendale Variabile e stabilizzazione degli attuali lavoratori distaccati
  • impegno aziendale all’applicazione del CCNL del settore assicurativo e CIA UNIPOL alla società Immobiliare FondiariaSai ( UnipolSai Real Estate) ad oggi inserita nel CCNL commercio.

Rispetto al tema della gestione degli esuberi si è raggiunto un convenuto equilibrato che fa salvo il principio dalla volontarietà per chi ha i requisiti al Fondo di Solidarietà e introduce maggiori vincoli per coloro che hanno già i requisiti per la pensione,salvaguardando comunque coloro che avrebbero una pensione inferiore ai 1500 euro netti mensili o versamenti contributivi inferiori ai 35 anni, oltre ad ulteriore tutela per i colleghi disabili.

Dalla seconda settimana di gennaio (in attesa del rientro del maggior numero di colleghi dalle festività natalizie) avremo modo di approfondire nel dettaglio i contenuti dell’Accordo in assemblea per la discussione e votazione dello stesso.

Valutiamo positivamente l’Intesa raggiunta, purtroppo non unitaria, sia per gli obiettivi concreti già ottenuti, sia per l’impianto complessivo di garanzie che in prospettiva ci consentirà di affrontare con maggiore solidità il prossimo Piano Industriale.

A disposizione per eventuali chiarimenti, si trasmettono in allegato i testi siglati.

Sedi 30/12/2014

Segreterie Nazionali e di Coordinamento
FISAC CGIL – FIBA CISL – UILCA UIL

Scarica Accordo

Scarica Accordo PAS

Scarica Allegati Accordo

Back to top button