UnipolSai: Procedure licenziamenti, iniziata la trattativa

Nella giornata di ieri le Rappresentanze di Gruppo Fiba CISL, Fisac CGIL e Uilca UIL hanno incontrato l’Azienda per il necessario confronto, ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 L. 223/91, a seguito dell’avvio delle procedure di licenziamenti collettivi per riduzione di personale non dirigente di complessive 53 unità, individuate dall’Impresa nell’Area sinistri.

Ricordiamo in proposito che – salvo diversi accordi tra le Parti- la legge 223/91 prevede per la gestione degli esuberi dichiarati, quali criteri di scelta tra i lavoratori coinvolti : la minore anzianità aziendale, l’assenza di carichi di famiglia, le valutazioni organizzative aziendali (vale a dire: gli ultimi assunti, in funzione del carico di famiglia, nel settore sinistri).

Come OO SS abbiamo ribadito il principio, già definito e chiarito nel citato Accordo, per cui, a fronte del mancato conseguimento dei numeri di adesioni al Bando Pensione, le ricadute della procedura stessadebbano avere il minor impatto sociale possibile.

A fronte della ferma posizione sindacale nel rimandare solo a quanto già concordato nel suddetto accordo ne è conseguito che l’identificazione dei lavoratori in esubero, indipendentemente da sede di lavoro, collocazione lavorativa e profilo professionale, sarà nell’ambito del personale in possesso dei requisiti pensionistici ( cosiddetta “inversione dei criteri”).

Inoltre, in base a quanto previsto dall’Accordo del 29/12/2014, le 53 unità iniziali (divenute 47 a fronte di ulteriori adesioni ai Bandi) risultano ulteriormente ridotte a fronte dell’esclusione dei lavoratori con invalidità, con meno di 35 anni di contributi e di coloro che percepirebbero una pensione netta inferiore ai 1.500,00 euro mensili previste esplicitamente dall’accordo sindacale del 29 dicembre 2014.

Con le esclusioni di cui sopra si arriva ad un numero di 27 lavoratori ovvero a coloro che hanno già i requisiti pensionistici.

La trattativa proseguirà il 23 marzo p.v. per superare le questioni ancora da chiarire e per arrivare ad un Accordo che sancisca i criteri sopra riportati.

Alla fine dell’incontro, su nostra richiesta, sono stati calendarizzati altri incontri relativi alla riorganizzazione:

· Cantiere Vita e Amministrazione Bilancio
· Pronto Assistance (applicazione CIA Unipol)
· Unipol Real Estate (applicazione CCNL ANIA e CIA Unipol)
· Integrazione logistica sede di Torino (Lingotto)
· Integrazione logistica sede di Milano (San Donato)
· Integrazione logistica sede di Napoli
· Risposte alle problematiche sedi di Roma e Napoli
· Incontro piazze di Torino e Firenze in riferimento all’art.2 accordo 29/12/2014

Vi terremo costantemente informati.

Sedi, 12/3/2015 Coordinamenti di Gruppo UNIPOL e RSA Unipolsai

Back to top button