Riscossione Tributi: Comunicato unitario Equitalia Centro

Nell’incontro sindacale del 12 marzo u.s. l’azienda, a seguito di specifica richiesta delle OO.SS., ha presentato una parte dell’informativa prevista dall’incontro annuale. Alcuni
dati, quali quelli relativi al bilancio 2014 e alla valutazione del personale, saranno presentanti non appena disponibili in un prossimo incontro, presumibilmente entro il
mese di maggio. Alleghiamo alla presente il documento della informativa aziendale ricevuta.
In seguito abbiamo affrontato altri argomenti. In particolar modo abbiamo stigmatizzato l’uso indiscriminato dei budget di spesa in relazione a qualsiasi attività.
Per quanto concerne le procedure sul territorio, a fronte di un budget obiettivi incrementato, sono stati imposti limiti annuali di spesa esigui rendendo impossibile, in molti territori, il presidio con gli Ufficiali di Riscossione su tutto il territorio di competenza.
L’Azienda ha controbattuto comunicando che a tal proposito sono stati definiti gli stessi obiettivi di spesa del 2014, a loro volta i Direttori Regionali hanno ripartito i budget per
Uffici e Territori di competenza. L’Azienda alla fine ha comunque “dovuto” riconoscere le criticità presenti e si è impegnata ad una verifica complessiva e a confrontarsi in seguito
nuovamente con le Organizzazioni Sindacali. Rimane la forte sensazione che ancora una volta l’Azienda voglia declinare ciascun tema in un’ottica di riduzione dei costi
continuando a dare un segnale della mancata volontà di aprire un confronto costruttivo e di prospettiva per il lavoro e per i lavoratori.
Procedura 22 – Diarie e missioni degli UdR: é stata contestata sia per le casistiche dal luogo da dove si devono calcolare i chilometri, sia per l’indicazione che per maturare
la missione si deve rientrare in ufficio dopo le ore 14,30. Nel caso dell’indicazione dell’orario al rientro dalla missione l’Azienda ha capito l’evidenza dei fatti e provvederà
in Capogruppo di conseguenza.
Disposizioni e circolari aziendali: le OO.SS., nell’affermare nuovamente l’impossibilità per i Lavoratori a rispettare le enciclopediche, affinate e teoriche disposizioni aziendali, hanno preteso che – in ogni caso – sulla nuova normativa ordinaria del pignoramento veicoli l’eventuale nuova operatività debba essere preceduta da apposita circolare applicativa valida per tutti i territori.
Abbiamo manifestato il nostro dissenso verso le circolari che, se come scritte lasciano dubbi sulla loro applicabilità, vengano riscritte (nuova versione) in base a quanto
effettivamente si richiede ai lavoratori. A tal proposito abbiamo fatto presente che per quanto riguarda la circolare 59 le ceck list e il testo della stessa forniscono indicazioni
diverse; su un tema delicato come la sicurezza, ci devono essere indicazioni aziendali precise ed attuabili.
Malattia: in merito alle notizie sull’alta media di assenze per malattia della nostra Categoria (4,67 giorni annui per dipendente) le OO.SS. hanno dato disponibilità ad un
confronto ma hanno precisato che questo è anche un preoccupante indicatore di malessere e stress che deve essere valutato dalle rispettive Funzioni Salute e Sicurezza.
Sportello di Sulmona: ci è stato comunicato che le U.O. Incassi e Servizi e Immobiliari, definito l’accordo con il Comune per i nuovi locali concessi in comodato gratuito, dovrebbero trasferirsi dal 1 aprile p.v.
Polizza kasko: abbiamo ribadito la necessità di autorizzazione all’utilizzo della macchina per le missioni a prescindere dalla proprietà, con il solo vincolo dell’indicazione preventiva al suo utilizzo.
Sirfin: ancora non sono risolte le problematiche dell’applicativo Sirfin per quanto riguarda i recuperi dei ritardi.
Riorganizzazione del contenzioso: le OO.SS. hanno manifestato dubbi sul possibile conflitto d’interesse tra noi e l’Agenzia dell’Entrate. Inoltre non è chiaro come verranno
allocate le risorse che oggi presiedono queste attività e abbiamo richiesto che si proceda speditamente alla valorizzazione del personale interno.
Medaglia d’oro ex Emilia Nord: l’Azienda ha risposto negativamente alla nostra richiesta di erogazione dei dietimi per i maturandi della medaglia d’oro Emilia Nord.
Formazione: abbiamo denunciato la mancanza di presentazione del programma formativo 2015.
Contributo familiari disabili: abbiamo richiesto di anticiparne a maggio l’erogazione onde evitare l’accumulo impositivo con il VAP che, sebbene recuperato nel corso
dell’anno, sminuirebbe l’aiuto concreto di tale importante istituto.
Indennità UdR: le OO.SS hanno evidenziato che nell’accordo interpretativo del contratto di armonizzazione solo l’indennità di cassiere e dell’informatore si cumulano.
Nel caso in cui un ufficiale svolga la propria mansione e quella di cassiere o di informatore, gli spettano le due indennità. L’azienda ha riconosciuto che prima l’indennità UdR era una indennità di rischio maneggio denaro, assimilabile a quella dei cassieri, per cui si poteva pensare ad un suo accumulo, ma è stato ribadito che oggi l’indennità ufficiali è riconosciuta per la tenuta del cronologico. Questo verrà portato ad evidenza della Capogruppo.
Sblocco delle dinamiche contrattuali: abbiamo nuovamente manifestato il dissenso per un temporeggiamento inspiegabile. A partire dai dirigenti sindacali stiamo predisponendo i decreti ingiuntivi per esigere tutto quanto dovuto da una Legge dello Stato.
Le Segreterie di Coordinamento Equitalia Centro
Firenze, 12 marzo 2015
Comunicato

Back to top button