Esattoriali: incontro su intimazione multicartella

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi l’incontro richiesto dalle Segreterie Nazionali alla Capogruppo per affrontare il problema derivante dall’utilizzo del nuovo “Avviso di Intimazione multicartella” e dalle ripercussioni negative sulle retribuzioni.
Al riguardo i referenti aziendali hanno dichiarato di non essere ancora in grado di valutare appieno l’entità del fenomeno, ma di essere disponibili a ricercare soluzioni condivise purché non comportino un aumento dei costi rispetto al precedente regime.
Un prossimo incontro sul tema si terrà entro la prima quindicina del prossimo mese di maggio.
Successivamente sono state affrontate anche altre tematiche:

  • Riguardo alla proroga ex art. 11 (maggiori rateazioni) è stata posta la necessità di pianificare prontamente e puntualmente l’emissione degli avvisi onde evitare il ripetersi di situazioni di tensione agli sportelli per l’eccessiva affluenza di contribuenti ed i conseguenti disagi per i colleghi.
  • In merito alla nuova procedura relativa al pignoramento degli autoveicoli (art. 521 bis del DL 132/2014), è stata sottolineata la necessità di precise indicazioni scritte, chiare ed omogenee, rispetto alle modalità operative nell’intero settore.
  • E’ stata inoltre posta l’esigenza che il periodo minimo di 15 gg. continuativi di ferie da fruire nell’arco dell’anno – nell’eventualità che al suo interno ricadano giornate semifestive – possa comprendere anche l’utilizzo di permessi frazionabili.

Al termine dell’incontro è stata segnalata l’applicazione restrittiva, in alcune realtà, della normativa contrattuale sulle “diarie” abbiamo per tanto chiesto alla controparte di risolvere tale criticità.
Roma, 20 aprile 2015

Le Segreterie Nazionali

Back to top button