Gruppo Allianz –

 

COMUNICATO

Il 2 luglio 2015 si è tenuto l’incontro tra le Rappresentanze Sindacali del Gruppo Allianz ed il Dott. Fabio Sattler, Responsabile della Direzione Sinistri (presenti in rappresentanza della Direzione Risorse Umane il Dott. Alessandro Martinez ed il Dott. Paolo Stella) al fine di affrontare le emergenze di alcune strutture liquidative.

Le OO.SS. hanno preliminarmente ribadito le principali criticità che investono il comparto liquidativo determinando evidenti situazioni di stress negli operatori (in specie di quelli dislocati negli uffici periferici e in particolar modo del centro-sud).

Le OO.SS. hanno comunque evidenziato che, in costanza di incrementi così elevati dei carichi di lavoro, la richiesta avanzata dall’azienda di mantenere sostanzialmente invariati rispetto agli anni passati i livelli di performance, comporta evidenti rischi di abbassamento del livello qualitativo della prestazione.

Il Dott. Sattler, convenendo sui contenuti degli interventi dei rappresentanti sindacali e riconoscendo l’assoluta volontà dell’Azienda di fornire idonee risposte organizzative in tempi compatibili con la complessità della struttura, ha confermato che gli ambiti oggetto di studio e di futuro intervento sono:
Carico di lavoro;
Processo di liquidazione;
Infrastrutture tecnologiche.

Per gestire gli sbilanciamenti di carico di lavoro, necessariamente legati alle diverse politiche assuntive operate dall’Azienda in ragione degli andamenti tecnici territoriali, sì opererà su tre fronti:
Ridistribuzione tra CLD dell’overflow dei carichi di lavoro (con utilizzo anche degli operatori dei CLD ALTO VALORE essendo attualmente prioritario il problema dell’equilibrio dei carichi);
Invio di personale in missione temporanea per supportare gli uffici particolarmente gravati (sarà cura delle OO.SS. vigilare su questa operatività soprattutto in caso di missioni prolungate che dovranno avere la disponibilità del lavoratore come condizione necessaria);
Riconversione di uffici attualmente dedicati ad attività liquidative di supporto.

Per quanto riguarda il processo di liquidazione il Dott. Sattler ha ribadito che l’entrata a regime di alcuni strumenti tecnologici attualmente in fase di elaborazione dovrebbe consentire di sgravare gli operatori della liquidazione sinistri da alcune incombenze di carattere amministrativo/burocratico che oggi assorbono una parte significativa della prestazione lavorativa.
Anche la problematica legata alla eccessiva numerosità degli alert antifrode verrà affrontata con i responsabili delle strutture dedicate.

L’azienda ha anche comunicato, a differenza di come sta operando generalmente il settore con chiusure ed accorpamenti di CLD, di voler privilegiare la territorialità dei medesimi, avendo riscontrato che tale politica contribuisce a dare un valore aggiunto ad Allianz ed alla propria clientela rispetto al mercato. Nel contempo ottiene la soddisfazione dei propri dipendenti perseguendo l’ottica condivisa da tempo con il sindacato di spostare le attività e non i lavoratori.

In considerazione della condivisione dei problemi e del clima sostanzialmente collaborativo che ha caratterizzato l’incontro, le OO.SS. confidano nell’attuazione in tempi brevi di iniziative volte ad alleviare i disagi degli operatori del settore sinistri.

Milano. 3 luglio 2015

Le R.S.A. del Gruppo Allianz

apri comunicato COMUNICATO_SINISTRI_2_7_2015

Photo by az1172

Back to top button