Contratto: in attesa di fatti concreti

Il giorno 16 maggio u. s. a Roma, si è svolto un incontro tra le OO.SS. di settore Fisac/Cgil, Fiba/Cisl, F.N.A. e Uilca e lo SNA (sindacato nazionale agenti) per discutere la risoluzione della vertenza contrattuale dei dipendenti delle agenzie di assicurazione in gestione libera, insorta dopo la mancata ratifica da parte dello SNA del CCNL di categoria sottoscritto il 4/2/2011 da tutte le parti sociali. Si è discusso su di una possibile soluzione che prevederebbe il pagamento degli arretrati contrattuali, per coprire il triennio 2009/2011. Contestualmente alla stipula del protocollo d’intesa si aprirebbe, congiuntamente alla UNAPASS, la trattativa di rinnovo, normativo ed economico, per il triennio 2012/2014. La Delegazione degli agenti SNA, ci ha anticipato alcune tematiche che intendono discutere e disciplinare nel nuovo contratto. Esse riguardano :

a) una nuova regolamentazione dell’apprendistato alla luce delle novità di legge intervenute di recente;

b) la contrattualizzazione della figura del Produttore di agenzia, parte normativa ed economica;

c) procedure semplificate nei casi di diversa e più flessibile distribuzione dell’orario di lavoro settimanale;

d) una rivisitazione dell’attuale Inquadramento del personale, tenendo conto delle differenze tra agenzie medie e agenzie di piccole dimensioni.

Le Organizzazioni sindacali hanno preso atto della volontà degli agenti di risolvere il contenzioso aperto con la categoria da oltre un anno ma attendono che dalle parole si passi ai fatti concreti. Nel merito dei temi evidenziati dallo SNA e di presumibile interesse anche per la UNAPASS, il Sindacato ha espresso una disponibilità più marcata per l’apprendistato e per i produttori, mentre è tutto da approfondire il capitolo sull’orario e quello sull’inquadramento, sui quali sono emerse serie differenze di impostazione. Lavoratrici e Lavoratori delle agenzie, dopo 13 mesi di duro scontro con lo SNA e con tutti quegli agenti che si ostinano a non applicare il CCNL 4/2/2011, si intravede una svolta positiva che potrebbe, in tempi rapidi, sbloccare e risolvere la vertenza contrattuale in atto. Ovviamente misureremo nelle prossime settimane il grado di affidabilità del nuovo gruppo Dirigente dello SNA rispetto agli impegni annunciati al tavolo di trattativa e sui quali lavoreremo nei prossimi giorni. 

 

Scarica il comunicato